Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1
    Holux
    Ospite

    Predefinito PERSECUZIONE Giudiziaria in ITALIA - Avv.Longo

    Vi riporto nuovi e vecchi articoli dell’Avv. Longo , affinché siate anche voi informati delle TERRIBILI PERSECUZIONI che la MAGISTRATURA ITALO-MASSONICA e FILO-GIUDAICA riserva
    agli UOMINI LIBERI d’Italia e d’Europa!!
    Oltre a tutte le precedenti vittime dell’infame “legge mancino” , é fatto recente che il gestore del sito "Holywar vs. Zog" (oscurato parecchio tempo fa) e collaboratore di “Avanguardia” è stato condannato ad un anno di carcere con la condizionale ed a 6 mesi di “lavori socialmente utili” , cioè "forzati"!!!! Per un “reato di pensiero” , ossia aver criticato il potere giudaico!!
    Ecco la “giustizia” italo-sionista!! REAGIRE per non farsi schiacciare da ZOG!!
    Avanti , in piedi!! LIBERTà per i PERSEGUITATI , RESISTENZA ad OLTRANZA!!
    Holux


    “IL FRANCO TIRATORE
    Il sito Il Franco Tiratore lo trovate a : http://ilfrancot.altervista.org/
    Ne consiglio vivamente la consultazione : articoli controcorrente, analisi culturali difficile da reperire nel media "politically correct" e una sezione di biblioteca con interessantissimi testi da scaricare.

    " se un uomo non è disposto a fare qualcosa per le proprie idee,
    o non vale niente lui o non valgono niente le sue idee" - (Ezra Pound)

    ZOG non deve rubarci la nostra libertà senza una nostra reazione.

    Il caso Holy War. comunicato stampa.
    LIBERTA' DI PENSIERO IN PERICOLO IN ITALIA.
    (freedom of thought in danger in Italy).
    la Polizia del Pensiero sta stringendo le maglie di una lunga operazione liberticida in Italia attraverso l'inchiesto del caso Holy War , procedimento avanti alla magistratura di Pontedera di Pisa.
    Tutti i dettagli della vicenda processuale con cui ZOG vuole inaugurare la dittatura del pensiero unico in Italia sono esposti in articoli ed e-books sul mio sito www.edoardolongo.tk cui rinvio per maggiori informazioni.
    Vogliamo informare gli uomini liberi che amano il diritto di libera critica in questo marcio Occidente "democratico" di quelle che sono le proposizioni culturali che ZOG vuole interdire nella "Colonia- Italia" ( O "I-ta-lya", come già scrivono alla giudea con rara arroganza i sionisti nei loro dispacci interni..). Un ampio ventaglio di queste proposizioni è già leggibile sul mio sito (fra esse, anche brani del vangelo critici contro il clero giudaico).
    Rendiamo noto altri profili di questa inquietante azione polziesca liberticida, condotta dalla famigerata "sezione World2 della Polizia Politica italiana, su pressione della lobby ebraica e del loro referente in Toscana, un deputato dei DS.
    Indichiamo e alleghiamo altre tre proposizioni che la Procura e la Polizia del Pensiero vorrebbero inserire nell'"Indice Democratico" delle "idee-da-non-pensare":
    1) l'allegato articolo -sequestrato nel corso dell'indagine Holy War - dal titolo "in guerra contro ZOG" del sottoscritto (scaricabile anche dal mio sito in quanto assolutamente regolare) che espone i punti programmatici di massima del Nouvel Ordree Europeen di Amadruz, ispirati al pensiero etno-sociale europeo. Tale articolo è anche stato pubblicato ani fa in Svizzera, senza che la locale Polizia del Pensiero, una delle più feroci, come ci documenta anche Oriana Fallaci nel suo libro "la forza della ragione", abbia trovato niente da ridire.
    2) il lungo articolo sulla simbologia occulta di ispirazione satanista che contraddistingue i simboli politici del partito neo-comunista della Quercia ( I DS), reperibile anche liberamente in Internet alla pagina www.holywar.org/italia/ds_mondialismo/testi/pds2.htm
    Un articolo di un sacerdote e di chiara ispirazione cattolico-tradizionalista, molto ccompleto e imbarazzante per la sinistra neo-illuminista.
    3) uno studio attento e documentato dello studioso Don Curzio Nitolgia sull'omicido rituale ebraico, edito ormai da svariati anni e sequestrato dalla Polizia Politica nel corso di detta indagine. Riteniamo che le direttive di colpire questo ambito di studi sia giunta alle procura dalle centrali ebraiche da indiscrezioni sulla stampa toscana, che facevano espresso riferimento all'accusa plurimillenaria rivolta ai Giudei di sacrifici occulti rituali a base di sangue umano e storicamente provata.
    Inoltre ci è noto personalmente che recenti disposizioni del Congresso Mondiale Ebraico vogliono impedire lo sviluppo di queste ricerche, ritenute particolarmente pericolose per l'instauraazione della Dittatura del Pensiero Unico controllata dalle lobbies ebraiche, con relativi corolllari di Giudeolatria, imposti di "gojm".
    Il sangue dei palestinesi, versato a piene mani dai sionisti di Israele, può porre inquietanti interrogativi sulle pratiche occulte del giudaismo talmudista e kabbalista.
    la libertà di pensiero è in pericolo in Italia.
    Il processo Holy War è lo scacchiere determinante per questa battaglia che vede contrapposti da un lato gli uomini liberi al di là di contrapposizioni ideologiche, dall'altro gli uomini del Congresso Mondiale Ebraico e i loro scherani, nonchè la Polizia del Pensiero che cerca di condizionare in senso liberticida la magistratura di Pontedera.
    Come direbbe Lenin, CHE FARE ?
    Innanzi tutto leggere e diffondere al massimo le proposizioni culturali che vogliono interdire : le idee non si processano e non si possono fermare !
    Poi, io invito a raccogliere questo appello : gli uomini liberi presenzino in massa alla prossima udienza del processo holy War, in Pontedera (Pisa) il giorno 8 LUGLIO 2004 in Piazza Curtatone, presso l'aula del tribunale locale, ove la Polizia del Pensiero ha messo alla sbarra la libertà.
    Un segnale FORTE da parte di chi non vuole che le catene di ZOG imprigionino la libertà di pensiero.
    Pordenone, 26.06.2004
    avvocato Edoardo Longo

    UNA PENNA COME PROIETTILE.
    Per una campagna di contro informazione contro la Santa Inquisizione Sionista.
    Lancio un appello a tutti gli operatori culturali non conformisti.
    del caso Holy war si sta parlando molto in Internet e per tutti i dettagli inerenti questa vicenda giudiziaria che sta mettendo in pericolo la libertà di opinione garantita dall'art 21 della Costituzione, rinvio ai testi pubblicati in proposito sul mio sito : www.edoardolongo.tk
    Sarebbe importante attivare in tutti i modi l'opinione pubblica che non vuole che una morsa liberticida per mano giudiziaria cali anche su questa travagliata Italia, colonia dello ZOG internazionale : già i sionisti italiani, nella prospettiva dell'ingresso di Israele nella comunità europea nei loro dispacci interni chiamano l'Italia "I-ta-lya", alla moda giudea, dimostrando disprezzo verso la nostra identità nazionale che vogliono conculcare.
    Difendiamo la nostra libertà, prima di diventare sudditi di Forcolandia e della colonia giudea "I-ta-lya"...
    Per questo motivo avevo ritenuto essenziale la redazione di un libro sul caso holy war, idoneo a svegliare le coscienze "prima che scenda il buio" della dittatura sionista del Pensiero Unico.
    Purtroppo, pur avendo scritto molto di anticonformista su questi argomenti, non sono materialmente ingrado di dedicarmi a questo lavoro, che pur mi appassionerebbe : infatti, l'assalto giudiziario terroristico di cui sono vittima da anni, ha raggiunto almeno lo scopo di togliermi tempo libero per queste iniziative : soffocato dalle spire delle Canaglie in Toga della magistratura italiana e dei loro lacchè ( i camerieri dell'ordine forense) , non dispongo del tempo libero idoneo per dedicarmi ad un libro articolato sul caso "holy war".
    Per questa ragione, svolgo un appello a tutti gli operatori culturali anticonformisti che volessero cimentarsi in questa iniziativa per la nostra libertà . se c'è qualcuno che sarebbe disposto a redigere un libro sull'argomento, in modo da svegliare le coscienze assopite dalla Giudeolatria imperante, non esiti a contattarmi.
    Una penna come proiettile . per colpire al cuore il Leviathano...


    Il caso holy war in Pontedera di Pisa :
    L'INQUISIZIONE SIONISTA ALL'OPERA IN I-TA-LYA
    La Polizia del Pensiero incrimina per "istigazione all'odio razziale e religioso"
    le parole di Cristo del Vangelo.

    E' successo.
    Quello che tutto temevano sarebbe potuto accadere ma nessuno in fondoc redeva possibile, è in realtà successo.
    Su chiara indicazione della lobby ebraica - vicino agli uffici della procura di Pisa ha sede la sinagoga giudaica...- la Procura della Repubblica di Pisa, con l'aiuto del suo "braccio secolare", la polizia politica della famigerata sezione "world", ha sequestrato nel corso del procedimento "holy war", alcuni passi del Vangelo, dichiarati "antisemiti e istiganti all'odio razziale e religioso".
    Lo posso attestare pubblicamente ed ufficialmente quale legale difnesore dell'indagato, accusato "di aver immesso ella rete web materiale istigante all' odio razziale e religioso". Fra cui passi del Vangelo,accuratamente sequestrati, catalogati e rinchiusi nei magazzini della Procura di Pisa, quella che sorge vicino alla Sinagoga giudaica...
    La Parola di Dio sequestrata, sigillata come "corpo del reato" e incriminata come nemica di Israele, fonte di istigazione di odio razziale e religioso.
    Quello che è successo solo nell'Unione Sovietica è successo qui, in Italia,anzi, in "I-ta-lya", scritto alla giudea, come osano sfacciatamente nei loro dispacci i giudei dell'ADL quando parlano del nostro paese, ormai apertamente suddito di Israele e del Congresso mondiale Ebraico.
    Con l'autorizzazione del Pubblico Ministero (se non siete sospetti di essere "nazisti"..), potete scendere nelle segrete della procura di Pisa e leggere, chiuse in faldoni sigillati e sorvegliati da agenti della sezione "world", la parola di Cristo IN ATTESA DI GIUDIZIO da parte del tribunale di Pontedera..
    Questi i brani incriminati :
    1) Dal Vangelo secondo Giovanni 7,1 :
    " Dopo questi fatti, Gesù se ne andava per la Galilea : infatti non voleva più andare per la Giudea, perchè i Giudei cercavano di ucciderlo" ;
    2) S.Luca, ne gli atti degli Apostoli, 23,12 :
    " Fattosi giorno, i giudei ordirono una congiura e fecero voto con giuramento esecratorio (maledizione) di non toccare più cibo nè bevanda sino a chenon avessero ucciso Paolo";
    3) Dal Vangelo secondo Matteo (parabola dei vignaioli perfidi) :
    " In quel tempo, Gesù raccontò alla folla dei giudei e dei capi dei sacerdoti questa parabola : Un padre di famiglia pinatò una vigna, la circondò con una siepe, scavò un fratoio e vi edificò una torre. Chiamati a alvorare die vignaioli, partì per un paese lontano. Quando venne la stagione dei frutti, mandò i suoi servi dai coloni per esigere la parte che glis pettava. ma i contadini, presi i servi, alcuni li percossero, altri li uccisero e altri li lapidarono. il padrone mandò nuovamente deis ervi più numerosi di prima , ma i vignaioli li trattarono allos tesso modo. alla fine, inviò ad essi il figlio suo, dicendo : " Avrannoa lmeno rispetto per mio figlio". Ma quelli, visto il figlio, dissero tra loro : "Ecco l'erede ; uccidiamolo, e i suoi beni li erediteremo noi". Ed impadronitisi di lui, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero. ora, che cosa farà, secondo voi, al suo ritorno il padrone della vigna a quei vignaioli "? " Fraà perire - gli risposero - senza pietà quei malvagi e affiderà la vigna ad altri alvoratori i quali gli daranno a suo tempo la parte del raccolto che gli spetta". Gesù riprese : " non avete mai letto la Scrittura : "la pietra che i costruttori rifiutarono di adoperare, è dieventata la pietra angolare. Dal Signore è stata fatta questa cosa, ed è mirabile ai nsotri occhi."
    E' per questo che vi dico :voi non farete più parte del regno di Dio, il quale sarà dato invece ad un popolo che sapraà produrre frutti e chi cadrà su questa pietra, andrà in pezzi e se la pietra cadrà su qualcuno, lo stritolerà". All'udire questa e altre parabole, i capi dei sacerdoti ed i farisei compreseero che Gesù parlava di loro, e pur cercando di imadronirsi di lui, avevano parua della folla che lo considerava profeta".
    Il sequestro è stato operato nell'estate dell'anno 2000. L'anno del giubileo. Voi credete che questa sia una coincidenza o vi sia dietro una strategia occulta che trova il suo centro presso la Sinagoga di Pisa e presso i tentacoli di tale lobby presso la magistratura italiana ?
    Io credo non ci sia bisogno di una risposta, come pure di commentare il fatto che il sequestro di questi brani non è avvenuto a caso, ma seguendo delle precise direttive provenienti dal Congresso Ebraico Mondiale e dei suoi terminali repressivi che hannoa mapie sponde presso il Ministero degli Interni, la magistratura italiana e esponenti del governo e dell'opposizione.
    Rleggendo la parabola dei vignaioli perfidi, accusata dal pubblico ministero di "istigare all'odio razziale e religioso", pare di vedere di nuovo i vignaioli perfidi cercare di uccidere Cristo.
    Anche in Italia.
    Con questo processo che vuole interdire, fra tanti altri testi, anche la lettura del Vangelo ritenuto "capo di imputazione".
    Oggi l'Italia è relamente divenuta "I-ta-lya", terra grassa dei giudei razziatori.
    Il Congresso Ebraico Mondiale, la versone moderna e "laica" dell'antico Sinedrio israelita, sta preparando un nuovo processo a Cristo.
    Accusato ancora una volta di "lesa maestà" del giudaismo assassino.
    Nelle parole del pubblico ministero pare echeggiare l'odio antico di Kaifa.
    Negli sbirri della Polizia Politica italiana, sequestratori del Vangelo, è difficile non scorgere il ceffo semita degli sgherri del Sinedrio che andarono ad arrestare Cristo per processarlo nella Sinagoga.
    la stessa Sinagoga che sorge a pochi metri dagli uffici giudiziari che hanno ordinato questa repellente azione giudiziaria.
    Azione giudiziaria che era però inscritta nei piani del giudaismo internazionale che ha ritenuto di ripetere questo oltraggio a Cristo e alla libertà di pensiero proprio nell'anno giubilare.
    Non è retorica di un avvocato difensore dalle idee ostili ai giudei dire che pare di rivedere il processo a Cristo, rappresentato dalla sua Parola, detenuta in sequestro giudiziario nelle segrete giudiziarie di Pisa, vicino alla Sinagoga.
    Pare in tutta chiarezza manifestarsi l'Odio antico dei giudei distillato in millenni di congiure per la distruzione della parola di Dio.
    Il Vangelo, sequestrato dalla Polizia del Pensiero nell'estate del Giubileo, sarà tratto a giudizio il giorno 8 luglio 2004 presso il Tribunale di Pontedera (Pisa) presso il locale tribunale...
    Mi sovvengono alle mente le memorie del Generale Rexista Leon Degrelle (Militia, ed. di Ar, 1980) in cui ricordando le commeomorazioni della Passione nel Belgio della sua giovinezza, si struggeva al pensiero della Passione di Cristo rimpiangendo di non esser potuto esser lì per aiutare il Redentore.
    Oggi un nuovo processo a Cristo è alle porte. A Pontedera, l'8 di luglio pv.
    Lancio un appello a tutti gli uomini liberi che hanno percepito la gravità di questo procedimento affinchè siano presenti in massa alla pubblica udienza che si terrà l' 8 luglio per dimostrare al tribunale il loro disprezzo di fronte a questa azione giudiziaria voluta dalla lobby ebraica ed eseguita dalla Polizia del Pensiero di "I-ta-lya".
    PER COMINCIARE...........
    Pordenone, 30 giugno 2004.
    avvocato Edoardo Longo
    per informazioni su caso Holy war consultare i testi del sito : www.edoardolongo.tk
    si invita a dare la massima pubblicità
    a questo scritto per
    impedire che cali la cortina del silenzio
    su un grave attentato giudiziario alle
    più irrinunciabili libertà civili.
    LOTTA DURA ALLA INQUISIZIONE SIONISTA !

    I – TA – LYA 2004 :
    ANNO PRIMO DELL’ERA GIUDAICA
    Si è chiuso l’ 8 luglio a Pontedera il primo grado del processo “holy war against ZOG”.
    Non richiamo ai lettori gli antefatti e i retroscena di questa tormentata e particolare vertenza giudiziaria : essi potranno averne ampia cognizione leggendo gli articoli, l’e-book relativo e la Rassegna Stampa sul mio sito di contro-informazione www.edoardolongo.tk
    Si è chiuso come era prevedibile . con una condanna all’imputato, seppur più contenuta rispetto alle aberranti conclusioni del Pubblico Ministero affetto da incurabile giudeolatria (probabilmente anche per questioni di cromosomi..) –
    L’esito non desta sorpresa né nel sottoscritto, né in ogni attento osservatore di politica-giudiziaria : benché infatti l’accusa fosse inconsistente l’obiettivo non era reprimere un reato , ma ben altro : in ossequio alle direttive internazionali del Congresso Mondiale Ebraico, varare anche in Italia un Nuovo Sillabo di Idee-da-non-pensare, un nuovo indice di autori proibiti alla Santa Inquisizione Sionista, che, come un cancro, corrode le fibre ancora vitali dello snervato e decadente Occidente.
    Ed allora, come direbbe il mio amico prof. Robert Faurisson nella sua stringente logica : NIENTE CONDANNA – NIENTE –INDICE.
    Infatti, l’obiettivo malcelato di questo processo era giungere ad una rapida condanna dell’accusato per poter poi elaborare una sentenza che, sulla falsariga delle magistrature liberticide che impestano un’Europa divenuta ormai Forcolandia.
    Sono con la elaborazione di una condanna è possibile scrivere un Nuovo Indice di idee ed autori che la Inquisizione Sionista vuole condannare come “B/banditi”…
    Il processo, del pari di tutti i processi politici dietro ai quali si muovono interessi enormi, era blindatissimo ad ogni azione difensiva ne cardini della regolarità del codice di procedura, il grande assente dalla scrivania del Giudice dott.ssa Camelio io cui comportamento processuale provocatorio era stato studiato a tavolino per fini di destrutturazione dell’attività difensiva e per far sentire sul collo dell’imputato il lezzo autocratico dello Stato – Leviathano al servizio della santa Inquisizione Sionista.
    Vecchi trucchi che non hanno sorpreso per nulla la difesa.
    Vecchia riprova del ribrezzo che suscita in ogni coscienza civile il concetto di Democrazia Giudiziaria Giacobina.
    Ora il giudice, pronunciato il rituale preambolo che costituisce il dispositivo – scontato in un processo politico con mire occulte molto chiare – di condanna, si accinge al compito di incatenare al giogo di Sion il poco che resta della libertà di pensiero.
    In novanta giorni si è riservato di depositare la sentenza con le motivazioni.
    Scende dal banco degli imputati, affrontato con rara signorilità, Alessandro Mereu e salgono sulla gogna gli autori che la Santa Inquisizione sionista vuole bandire.
    Il fumo dei roghi inquisitori già si sente e le fascine di legna, rituale ineludibile di ogni Inquisizione, ora vengono sostituite dal fruscio perverso delle pagine di una sentenza.
    Non pronunciata “in nome del popolo italiano”, ma in nome del Congresso Mondiale Ebraico.
    Saliranno sul patibolo del Giudice – Boja gli autori i cui testi sono stati sequestrati dall’ebrea Canovai, il pubblico ministero e che abbiamo documentato in questa convulse fasi conclusive.
    Porgete il collo alla scure del boja, Autori Maledetti da Giuda !
    Lentamente, dalle pagine degli atti processuali si avviano ad essere Banditi dalla cultura Occidentale, in questa oscena Italia – orami I-ta-lya, prostituta di Sion – i nomi di chi nei secoli ha avversato Sion e il suo Odio Maledetto : una vendetta che promana da oscuri recessi della storia .
    Imputati alle spalle del giovane militante di Avanguardia : Gesù Cristo ( le cui invettive contro i Giudei sono state sequestrata dalla ebrea Canovai), Voltaire, Franklin, Napoleone, Tacito e tutti gli altri autori, non esclusi pontefici, teologhi e martiri della Chiesa che hanno avuto la sventura di giudicare per quello che è il “Popolo Eletto” : un oscuro popolo levantino accecato da Odio plurimillenario per l’Umanità e da un sete di potere sul mondo insestinguibile come il pensiero di morte che portano con sé. Costoro, più altri che si onorano di essere ceduti alla scure del boja in loro compagnia, fra i quali il sottoscritto.
    Questa seconda condanna che colpirà la spina dorsale della cultura occidentale sarà pronunciata fra 90 giorni.
    Il giudice ha ricevuto in udienza un dischetto contenente tutto questo materiale. Non ha avuto modo e tempo di svolgerlo e quindi di leggerlo. Ha pronunciato una condanna senza avere neppure letto gli atti processuali. Eppure ci tiene ad essere chiamato “Giudice”, anche se non sa neppure per quali motivi ha condannato un ragazzo.
    Un sentenza di morte alla libertà Occidentale che sarà elaborata senza che il magistrato abbi aletto gli atti processuali prima di decretare una condanna.
    Una vera sentenza in nome della Tirannia di Giuda e del suo Leviathano, lo stato d’I-ta-lya…
    Non possiamo dire di più a commento di questa sentenza, a lungo attesa dalla Comunità giudaica e dall’ADL perché la nostra cultura di europei – compresa la parola di Cristo racchiusa nei Vangeli..do you remember Mel Gibson ?- è ostaggio sulla scrivania del giudice che ora, nei prossimi novanta giorni, leggerà i testi e stilerà il nuovo Indice dei libri proibiti dal Culto Giudeolatrico che soffoca l’Occidente.
    Questa è la realtà della prossima e orami vicina Repubblica Sionista d’Europa.
    I servi di Shylock stanno preparando il terreno affinché il loro Signore, Sion, possa fare ingresso trionfale in Europa con lo stato di Israele. Il Serpente Simbolico con questa sentenza ha allungato di un gran passo il suo strisciare fino a giungere al Dominio Universale.
    Israele sta per entrare da trionfatore in una Europa in cui anche la serva prostituta I-ta-lya avrà incatenato al giogo di Sion i suoi figli migliori.
    Non possiamo augurare al Giudice dei sereni novanta giorni, perché sta serrano i chiodi sulla bara della nostra libertà…..
    Da parte della difesa è stato fatto quello che doveva essere fatto. Io, personalmente, anche se per modestia e pudore non ho voluto mai rimarcare il fatto che il Primo Maledetto che l’Occhio di Sion vuole bandire con questa sentenza sarò io, ho frenato per oltre 4 anni il momento della Vendetta di Sion , della compilazione del Nuovo indice per i nuovi roghi dell’intolleranza giudaica che brilleranno sinistri nelle contrade di I-ta-lya nel futuro.
    Quattro anni in cui Shylock si è accanito nei miei confronti con una metodica operazione di distruzione, finora risultata vana.
    Amici : io vi ho regalato sulla mia pelle quattro anni di libertà di pensiero.
    Un regalo che mi è costato lacrime e sangue.
    Un regalo fatto ai nemici di Giuda.
    Amici . avete almeno fatto buon uso di questa libertà che vi ho donato ?
    Pordenone, lì 12 luglio 2004
    Avvocato Edoardo Longo
    NOTA :
    Voglio ringraziare personalmente i numerosi Uomini Liberi che accogliendo il mio appello sono accorsi numerosi a Pontedera il giorno del processo, nonché la Comunità Politica di Avanguardia che ha effettuato un vigoroso volantinaggio contro il processo e ha organizzato un presidio affollato su cui svettava la nostra bandiera, la Croce Celtica in campo rosso, in una piazza gremita da polizia armata.
    Voglio anche ringraziare tutti coloro che in questo tempo hanno acquistato il mio libro “il Coltello di Shylock” i cui ricavi sono stati utilizzati per coprire in parte le spese legali del presente procedimento.


    cronache dal paese delle aberrazioni giudiziarie :
    INGIUSTIZIA E' FATTA !
    Come il Tribunale di Pordenone fa tacere i testimoni scomodi.
    Qualche volta giova leggere i giornali. Se il dott. Chiaradia, giudice onorario presso il Tribunale di Pordenone, usasse leggere i giornali localie e qulli nazionali, forse avrebbe evitato di esser duramente redarguito dai suoi superiori.
    "Perchè - si chiederanno i miei lettori - ha forse compiuto qualche atto ingiusto per igonranza di fatti importanti ?".
    Non è proprio così e la faccenda merita qualche riga di approfondimento e un breve "flash back " sull'ennesima bestialità giudiziaria compiuta dal Tribunale di Pordenone che ben merita la taccia di "Tribunale delle aberrazioni giudiziarie".
    A Pordenone è in atto una operazione di pulizia etnica del dissenso in danno del sottoscritto.
    Scomodo per i miei articoli (li potete leggere sul mio sito : www.edoardolongo.tk) e per il mio impegno professionale a favore degli imputati colpiti dalle leggi liberticide italiane volute dalla Santa Inquisizione Sionista, il sottoscritto è al centro del fuoco incrociato delle cricche che controllano l'ordine di categoria (i consigli degli ordini forensi) e dei procuratori della repubblica sul "libro paga" dei potenti sponsors di tali aberranti organismi anticostituzionali, che hanno la funzione illegale di controllare che gli iscritti (avvocati) non disturbino le operazioni di "macelleria giudiziaria " del Nuovo Ordine Mondiale.
    In questa ottica per ogni inezia e per ogni "flatum vocis" sobillato dall 'ordine agli orecchi della Procura, il sottoscritto viene accusato di reati mai commessi, allo scopi di fiaccare la mia resistenza e costringermi ad abboandonare i miei impegni.
    Alla bisogna, qualche lurido sicofante o qualche ignobile mentitore prezzolato, ordini e procure lo trovano sempre...
    Recentemente il sottoscritto è stato accusato di aver diffuso una circolare ad alcuni clienti in cui gli stessi venivano messi in guardia del fatto che, per ragioni processuali,avrei potuto esser stato costretto a depositare i loro atti processuali avanti all'ordine forense. In tali circolari veniva spiegato come l'organismo forense sia solitoa busare delle informazioni riservate che attinge dai suoi poteri amministrativi, per nuocere ai dissidenti, acnhe mediante artate operazioni di sobillamento delle procure.
    Si invitavano pertanto i clienti a porre in essere i comportamenti che avrebbero scongiurato tale eventualità.
    Io stesso ho sporto numerose querele contro l'ordine degli avvocati per abusi d'ufficio connessi alla violazione della riservatezza inerente atti processualic he tale ordine veniva ad acquisire : tale cupola, infatti. è solita far strame dei dati che ottiene per favorire sia i loro "famigli2, sia gli esiti nefasti dei procedimenti penali in cui ha qualche sporco interesse politico o lobbistico da far valere.
    Misteriosamente nei segreti uffici dell'ordine sono pervenute alcune fotocopie di tale circolare.
    Fotocopie misteriosamente giunte lì e sottoscritte da una firma che si attribuisce al sottoscritto, ma che non è mia avendola anche disconosciuta formalmente mediante uno scritto di mio pugno, proprio per far capire al giudice (non tutti i magistrati italiani birllano per ingegno e capaicità intellettuali) che non avevo nulla da nascondere da una eventuale verifica peritale della calligrafia.
    Denunciato per oltraggio all'ordine forense per lettere da me mai spedite , nè firmate, ho inteso portare avanti al magistrato alcuni testimoni : a dimostrare che i consigli degli ordini di categoria non sono degli organismo adamantini, ma sonoa dusi ad ogni soperchieria pur di perseguire i lolro fini mafiosi . anche a inoltrare atti riservati carpiti ad avvocati a procure o a gruppi mafiosi trasversali...magari al datore di lavoro del malcapitato per licenziarlo.
    Chiunque avrebbe portato testi a dimostrazione dell'esistenza di tali ignobili pratiche politico-affaristiche.
    Va detto per inciso che los tesso teste dell'accusa, l'ex cliente che si dice avrebbe consegnato questa circolare che io gli avrei mandato, si rifiuta di presentarsi..Perchè ? Forse perchè non vuole mentire e riferire di non aver mai ricevuto nulla da me (è la verità..) e che gli è stato ordinato dla consiglio dell'ordine di dire il falso sul punto ?
    Vedremo.
    ma torniamo ai miei testi a difesa, perchè qui emerge una sordida manovra del tribunale di Pordenone.
    E l'ignoranza del magistrato che gli ha giocato un brutto scherzo...
    Io ho indicato quali testimoni tre famosi avvocati : L'avv.Federico Ariis di Udine, l'avv.Livio Bernot di Gorizia e l'avvocato Matteo brigandì di Torino, consigliere regionale della Lega Nord, già legale di difucia dell'onorevole Umberto Bossi e direttore del quotidiano la Padania.
    Il dott. Rino Chiaradia non conosceva questi avvocati.
    Per questa ragione non ha sospettato L'impatto difensivo e politico delle loro deposizioni.
    Ha ammesso l'audizione dei testi in oggetto, come ogni onesto magistrato di uno stato civile deve fare : il diritto alla difesa è sacrosanto ed è garantito dall'art.24 della Costituzione italiana.
    Ieri ,avanti al Palazzo dei Veleni di Pordenone (lo chiamereste Palazzo di giustizia ??) era fissata l'udienza per ascoltare i testi.
    Quello dell'accusa non era presente . il sig. Franco Corazza non ha voglia di mentire e di dire quello che gli è stato suggerito dal "Sinedrio giudiziario-disciplinare", cioè di aver ricevuto da me lettere che mai gli ho scritto e spedito...
    Ma, soprattutto, il dott. Rino Chiaradia era verde di bile e tremava dalla rabbia : il fetido avvocato Longo lo aveva buggerato e gli aveva fatto convocare dei testi della difesa le cui deposizioni sarebbero state micidiali per la cricca forense ...
    Qualcuno gli aveva detto : "ma sei impazzito a lasciar convocare quei testi ? Non sai cosa vengono a dire ?"
    Momenti brutti quelli passati dal dott. Chiaradia nei giorni scorsi quando lo hanno bene bene istruito che "quei testi non devono essere sentiti"...
    Momenti di gelo quando gli hanno spiegato alcuni misteriosi (ma non tanto) personaggi del Palazzo di Giustizia, ben intabarrati nelle loro nere toghe e nei loro tabarri di ermellino, chi sono gli avvocati Ariis, Bernot e Brigandì...
    Moneti di terrore e parua ch eil dott. Rino Chiardai poteva evitarsi se si fosse letto i giornali :
    se avesse letto i giornali avrebbe scoperto che :
    1) l'avv.Ariis è stato perseguitato da anni dall'ordine forense di Udine (controllato dalla massoneria) fino a giungere ad essere ingiustamente radiato (due volte, tanto per non correre rischi..);
    2) l'avv. Bernot è consciutissimo per le sue difese poltiche che hanno disturbato ordine forense e masoneria conservatrice (quella oggi finita nel Polo delle Libertà), tanto che il suo nome è stato gettato in pasto ai giornali dal capitesta forense il massone Cuccagna (ora andatosene all'Oriente Eterno..)che lo ha personalmente linciato sulla stampa e nelle ovattate sale disciplinari,
    3) L'avv.Brigandì ha accusato l'ordine forense di Torino di ordire processi disciplinari contro scomodi avvocati leghisti che disturbavano le manovre poitiche del Presidente (allineato e "coperto" a sinistra) ed ha chiesto al consilgio Regionale e al Ministro di sciogliere tale consiglio dell'ordine reo di numerosi abusi d'ufficio perpetrati per odio politico progressista del suo presidente.(tra l'altro, un ex socialista molto amico della Comunità ebraica di tale città ).
    Questi testimoni sono in grado di deporre sugli innumerevoli abusi, reati e perverse vendette che i consigli degli ordini sono soliti abitualmente perpetrare contro gli avvocati non allineati con le "cupole" dell'ordine (massonico o forense..tanto è la stessa cosa..).
    Il dottor Rino Chiaradia, pensionato della stato e a tempo perso giudice della Repubblica , queste cose non le sapeva al momento in cui li ha ammessi a testimoniare.
    Ma gli occhiuti registi della manovra di linciaggio nei miei confronti, informati dal Chiardai degli sviluppi del processo, hanno provveduto a schiarirgili le idee : ascoltare questi testi significa assolvere l'avvocato Longo e rendere pubbliche le ignominie criminali dei consigli degli ordini, ancor più gravi e pericolose di quanto asserito nella circolare per cui sono stato querelato...
    Risultato : La solita aberrazione giudiziaria del Tribunale di Pordenone.
    Il Giudice ha revocato l'ammissione dei testi e li ha rispediti a casa , prima che venissero a dire la vertià, sperimentata sulla loro stessa pelle...
    Motivazione del giudice : la più abietta che sia possibile. la più ignobile. la più evidente prova della congiura volta alla mancelleria per mano giudiziaria del sottoscrittto, scomodo oppisitore di ZOG.
    la più inammissibile in uno stato di diritto. la più incivile. La più ingiusta. la più ributtante :
    "Le testimonianze non sono rilevanti"...
    Così parlò il giudice Rino Chiaradia, del Tribunale allo zenith di Pordenone...
    la lezione di diritto è questa :
    "LA VERITA' NON E' RILEVANTE IN UNA AULA DI GIUSTIZIA".
    Questa è la giustizia democratica : può fare a meno della verità....
    Pur di bere il sangue degli innocenti....
    Edoardo Longo.


    Trasmettiamo uno scottante documento che dimostra la congiura forense-giudiziaria in atto presso il Tribunale di Pordenone, in danno del sottoscritto, reso di essere politicamente impegnato nell'area degli irriducibili a piegarsi ai Dogmi di Santa Democrazia Sionista.
    Il documento attesta una manovra per distruggere il sottoscritto in atto da tempo (il documento è del marzo 1996 ) e che trova attuazione ora, dopo che alla procura di Pordenone è giunto l'ex assessore democristiano ( e occultista..) Federico Facchin.
    La presente documentazione è tratta dal libro "Toghe e forchette"che la procura di pordenone e l'ordine degli avvocati ha cercato di togliere dalla circolazione.
    La procura di Pordenone ha cercato di insabbiare ogni tentativo del sottoscritto di far incriminare penalmente i due autori della pulizia etnica del dissenso effettuata in danno del sottoscritto.
    I due colpevoli, entrambi in odore di affiliazione massonica, sono attualmente : Dirigente del tribunale di Venezia (il dott. Attilio Passannante) e senatore del CCD e già presidente dell'ordine degli avvocati (l'avvocato Luciano Callegaro).
    Dato il tentativo del dott. Facchin, pubblico ministero, di far sparire dalla circolazione il libro che raccolgie tale documento autentico, ritengo cosa utile riproporre all'opinione tale atto. L'originale con la sottoscrizione autentica è conservato dal sottoscritto.
    Una prova evidente del carattere liberticida della democrazia forense e giudiziaria...
    Si invita a leggerlo e a farlo circolare....
    avv.Edoardo Longo
    longo.e@libero.it
    COMPAGNI DI MERENDE
    prove tecniche di dittatura antifascista.
    Il sottoscritto Dazzan umberto, nato a San Vito al Tagliamento (PN), il 16.07.1937 ed ivi abitante in via Trieste, n°2, dichiara quanto segue : il giorno 20 novembre 1995, trovandosi in qualità di reggente l'Unione Provinciale del Lavoro Cisnal di Pordenone, presso la Pretura di Pordenone, avanti al Pretore dott.Attilio Passannante, per una vertenza tr ala Cisnal/Chimici e la ditta A.I.F. srl azienda vetraria con sede in San Vito al Tagliamento (PN), trovandosi sulla porta della sala-udienze - perchè dovevano entrare i lavoratori singolarmente a sottoscrivere davanti ai due legali - avv.Di prima G. e il legale dell'AAIF srl:- l'atto di transazione in ordine alla vertenza del lavoro, quando è entrato l'avv.Luciano Callegaro che , ponendosi di spalle alla porta, si è messo a parlare con il dott. Attilio Passannante.
    Ad un certo punto, l'attenzione del sottoscritto è stata attratta dal fatto che il Preotre dott.Passannante - alzando la voce - rivolto all'avv.Luciano callegaro, ha pronunciato le seguenti parole :" dategli 2 - 3 anni di sospensione e così si calmerà!", senza peraltro udire a chi si fosse riferito.
    Nel pomeriggio, nella sede dell'Unione prov. del Lavoro Cisna, commentando con il sig. Fabrizio Schowick - componente la Segreteria Prov.le Cisnal - la conclusione della vertenza contro l'AIF srl, tra le altre cose, il sottoscritto riferiva anche quanto udito pronunziare dal dott. Attilio Passannante.
    E' venuto spontaneo, allo scrivente e al nominato sig. Fabrizio Schowick, collegare quelle parole alla persona del dott.proc. Edoardo Longo, in quanto proprio nei giorni precedenti era apparso sulla stampa locale che l'Ordine degli Avvocati della provincia di Pordenone, presieduto dall'avv.Luciano Callegaro, intendeva prendere un provvedimento a carico del citato legale.
    Pordenone, lì 8 marzo 1996 in fede. Umberto Dazzan


    Le schedature della Polizia del Pensiero forense
    I cani da guardia in toga d'avvocato
    Rilascio questa dichiarazione su richiesta dell'avvocato Longo che vuole renderla pubblica affinché
    si sappia quanto sono vili ed ignobili i metodi con cui le mafie di regime cercano di consolidare il loro
    potere alle spalle dei dissidenti.
    Avrei firmato senz'altro col mio nome, ma l'avv.Longo mi ha precisato che al momento non è opportuno : lo sarà quando ci rivolgeremo alla magistratura per i fatti criminali compiuti dal
    Consiglio dell'ordine degli avvocati ( NDR : la denuncia è stata fatta. Archiviata subito senza
    che il teste fosse sentito. La sua deposizione è stata dichiarata dal procuratore della repubblica
    “i ninfluente”…).
    Eravamo nella prima metà dell'aprile 1996 , quando l'avvocato Longo mi telefonò a casa chiedendomi
    collaborazione. Sono un abbonato alla rivista Sentinella d'Italia e da tale periodico sono stato informato della repressione disciplinare subita dal Longo per ragioni politiche.
    Quando mi chiese di aiutarlo, accettai ben volentieri, con entusiasmo !
    Finalmente una buona occasione di fargliela pagar cara a quella cricca di carogne antifasciste !
    Presto detto : il camerata Longo mi disse che quella mattina si era recato presso il consiglio
    dell'ordine degli avvocati di Pordenone per depositare l'ennesima memoria difensiva in un processo
    disciplinare che gli era stato imbastito, con accuse fasulle, per eliminarlo del tutto ( NDR : la
    strategia ebraica delle associazioni contro l'antisemitisimo è vecchia di anni…) : professionalmente,
    politicamente, umanamente.
    Negli uffici dis segreteria, mentre attendeva il rilascio delle solite attestazioni di “avvenuto deposito
    istanza”, notò – era impossibile non accorgersene – sulla scrivania dell'ufficio di segreteria
    dell'ordine un ponderoso fascicolo con una copertina consistente in un foglio bianco protocollo
    rigido : insomma, uno di quei fogli che si usano per gli atti giudiziari.
    Sul frontespizio di tale fascicolo campeggiava una scritta, in bella vista, vergata amano in penna biro
    : “ Articoli del dott.Edoardo Longo”.
    Era impossibile pensare che l'avv.Longo, trovandosi solo in quell'istante, non aprisse e sfogliasse
    il fascicolo : così fece ed ebbe la sorpresa di vedere una mole di ritagli di articoli di giornali e
    pubblicazioni varie – saranno stati almeno 40 o 50, fra cui in maggior evidenza apparivano gli articli
    pubblicati in quel periodo, inverno 1995 e primavera 1996, dal giornale “il Messaggero veneto” in cui
    si parlava delle iniziative del “Comitato Thule”.
    Gli articoli trattavano dei programmi di tale Comitato che si proponeva do ottenere l'abrogazione
    dei consigli degli ordini forensi perché collusi con viscidi e sordidi ambienti di malaffare e dedidit
    al linciaggio dei dissidenti politici con speciosi ed inverosimili pretesti “deontologici” ( NDR : ne sa
    qualcosa, sig. Franco Levi .).
    A fianco degli articoli c'eranod ei foglietti adesivi con degli appunti.

    Ritornava spesso la parola “mesi”…
    L'avv.Longo non fece a tempo a sfogliare tutto il fascicolo: Era comunque evidente di cosa si trattava
    :
    Di una illecita schedatura sulla vita privata di un cittadino, un vero e proprio abuso d'ufficio a fini
    criminali, volto all'obiettivo di trovare elementi di speciose incriminazioni deontologiche contro
    l'avv.Longo che si era permesso, con ottime ragioni, di criticare l'ordine forense evidenziandone
    sulla stampa il carattere di proterva organizzazione mafiosa anticostituzionale e liberticida.

    Chiedere spiegazioni alla segretaria dell'Ordine era insensato, perché il fascicolo, essendo


    palesemente illecito, sarebbe sparito di lì a poco.
    Non è ammesso dalla legge schedare i lavoratori onde trovare pretesti per rerpinerli con sanzioni
    devastanti, le sanzioni disciplinari dell'Ordine, in genere raffiche di mesi di ssopesnsione dal lavoro,
    alla faccia dei diritti dei lavoratori garantiti dalla costituzione e dalle leggi in materia. Esistono
    delle precise norme che vietano la schedatura di persone, da parte di iscritti ad organizzazioni
    amministrative (come è l'ordine degli avvocati), a cagione delle loro idee politiche.
    Me l'ordine degli avvocati se ne frega della legge e dei diritti degli altri : a tale cricca di legulei infami,
    incapaci e parassiti interessano solo i diritti propri : e magari anche gli “introiti” che traggono
    senz'altro da tali illecite attività di cani da guardia del corrotto regime antifascista.
    La democrazia degenera fatalmente in una occhiuta tirannia al servizio di sordidi interessi di
    maneggioni, parassiti, e trafficanti avidi.

    Longo mi informò del fatto e mi chiese di collaborare.
    Come da indicazioni ricevute, dopo qualche ora mi recai anch'io all'ufficio di segreteria dell'ordine
    deglia vvocati di Pordenone.
    Con una scusa qualsiasi venni introdotto neglu uffici di segreteria.
    Non sono avvocato,
    ma mi ricordo che chiesi ragguagli sui difensori d'ufficio “di giornata” adducendo la necessità di
    rivolgermi ad uno di essi, e chiesi indicazioni su un avvocato “specializzato” in questioni ereditarie
    (le più lucrose….), dicendo che non sapevo a chi rivolgermi, eppertanto volevo chiedere “lumi” al
    consiglio…
    Non dovetti fare neppure cinque minuti di anticamera : la segretaria, una trippona dall'aria perfida
    ( NDR : per oltre cinque anni consigliere comunale del PCI..), mi fece immediatamente accomodare
    all'interno della segreteria e si mise subito a rovistare in cassetti e fascicoli vari alla ricerca dei “dati”
    richiesti.
    Vidi subito il fascicolo con la scritta “articolo del dott.Edoardo Longo”, in bella mostra, su una
    piccola scrivania, vicino ad una macchina da scrivere.
    Non potei sfogliarlo, ma notai fuoriuscirre da esso alcuni ritagli, tipici dei giornali quotidiani, oltre
    ad un articoli in cui era sottolineata la firma “Robin Hood”….
    Mi impressi nella memoria l'episodio e ringraziando profondamente la trippona per i “lumi” ricevuti,
    mi accomiatai dal consiglio.
    Ho gettato il biglietto con i nomi dei “pregiati professionisti” segnalatimi, i quali sarebbero dovuti
    essere, a detta dell'impiegata, dei veri assi del diritto, abilitati dal consiglio a divorarmi l'eredità che
    avevo inventato come pretesto.
    Non ho però cancellato dalla memoria l'immagine di quel fascicolo, che raccoglieva gli “articoli
    del dott.Edoardo Longo”, raccolti per meglio linciarlo e portati lì da premurose mani di sicofanti
    infami….
    Il tutto accade in un prestigioso locale, sito al terzo piano del Palazzo di Giustizia di Pordenone (
    NDR : sì, la città di Una bomber !). Di fronte agli uffici della Procura della repubblica……
    La giustizia nei regimi democratici funziona così…..
    A me fa schifo.
    (dichiarazione anonima firmata sull'originale)


    Il Signore degli ermellini
    Come assolvere dei rei confessi
    Ogni tanto mi chiedo se vivo in Italia, un paese dalla lunga tradizione di Civiltà, oppure nella lieta repubblica
    dello Zambia... La domanda non è poi tanto peregrina, se si considera anche che a Pordenone un cittadino su
    tre è ormai di colore... Ma visto che almeno i meridiani e i paralleli non si spostano ad ogni ordine politically
    correct, non c'è dubbio : sono in Italia! Alla luce delle pandette e delle aberrazioni giudiziarie del tribunale
    di Pordenone, debbo però arguire che qualcosa dello Zambia nel palazzo di giustizia della mia città c'è : i
    princìpî giuridici... Che non sono proprio orientati nel senso della civiltà occidentale. Tutti ormai sanno che è
    in atto una union sacre (che io chiamo piuttosto “il patto delle merende”) fra ordine degli avvocati e procura
    della repubblica. Obbiettivo: la distruzione del sottoscritto. L' ADL e il suo scherano in Italia (Franco Levi)
    sentitamente ringraziano.
    Oggi ho un po' di tempo libero (fra un processo e l'altro) e ho pensato di illustrarvi il nuovo parto giudiziario
    del tribunale di Pordenone. In Zambia farebbe faville! Sarebbe un faro di giurisprudenza per i giuristi zambesi!
    Qui lascia un po' a desiderare. Dovete sapere che alcuni anni fa venni sottoposto - fra i tanti subiti - ad un
    procedimento disciplinare particolarmente comico. Tanto comico e grottesco che gli illustri inquisitori forensi
    furono costretti ad assolvermi. Nell'occasione pervenne a galla il malcostume tipico di questa cricca. Infatti,
    la sentenza (assolutoria, una volta tanto) non venne letta subito dopo il dibattimento, come la legge impone e
    come capirebbe qualsiasi profano. Macchè. I Nove Cavalieri della Tavola Imbandita (Gli Illustri Deontologhi)
    finito il processo non lessero alcuna sentenza. Che andasse a farsi fottere il sottoscritto e la sua pretesa di veder
    rispettata la legge! I Nove se ne andarono sciolando nell'ombra così come erano venuti per processarmi. Gli
    atti vennero consegnati a uno di loro con l'incarico di tenermi in osservazione per un anno e poi decidere se
    assolvermi o meno! Questo sistema di procedere potrà trovare ampi consensi nella repubblica dello Zambia
    (che sta cercando affannosamente nuovi e moderni metodi di eliminazione del prossimo dopo aver dovuto
    abdicare alle pratiche cannibaliche...), ma mi sembra che strida un pochino con il sistema giudiziario di uno
    stato di diritto... o no. Che ne direste voi di subire un insulso ed ingiusto processo e alla fine, anzichè sentire la
    sentenza, vi dicessero all'incirca: «Bene adesso aspettiamo un annetto, fetido essere, prima di dirti se le Nostre
    Graziose Maestà hanno deciso o no di assolverti».
    Io credo che una persona normale si incazzerebbe fuor di misura... Non escludo che qualcuno avrebbe anche
    la sana idea di accarezzare con un nodoso randello la groppa di così protervi Inquisitori...
    Credendo di vivere in uno stato di diritto, il sottoscritto decise di denunciare tale abuso alla Procura... Ingenuo
    !
    Non mi rendevo ancora conto, nel lontano 2001, che “il patto delle merende” teneva avvinti come un
    sol uomo i protervi Inqusitori Forensi e gli Inquisitori di Stato... La mia querela fin' sulla scrivania del
    procuratore della repubblica, Il Signore degli Ermellini... Il Suo Occhio di Odio si appuntò sulla mia povera
    querela... Subito l' Occhio del Signore degli Ermellini decise che andavo punito e i rei confessi (I Nove
    cavalieri della Tavola Imbandita, i Deontologhi che mi avevano barbaramente processato) andavano assolti
    da ogni accusa. La cosa era un po' difficile, anche per chi, essendo Procuratore della Repubblica, godeva
    di poteri di poco inferiori al Malefico Occhio del Signore degli Anelli. In fondo, era provato dagli atti da
    me depositati il fatto che i Nove avevano omesso di pronunciare la sentenza per oltre un anno! Non solo:
    la mia querela provava documentalmente anche il fatto che gli atti del processo non erano stati conservati
    nella sede di legge, cioè nel tribunale, bensì nello studio privato di uno dei Nove, la dott.ssa Barna!
    “Verba volant, scripta manent”...
    Il Signore degli Ermellini, non potendo far sparire gli atti, decise di ricorrere al più abusato stratagemma... la
    prescrizione del reato dei Nove. In Zambia stanno ancora applaudendo a simile perfida pensata.
    Ordunque, dovete sapere che in Italia i reati si prescrivono in 5 anni. Esclusa ovviamente la colpa di essere
    Fascista, perchè quella si estingue solo con la morte (do you remember Erich Priebke.). Essendo stata
    compiuta la violazione dei Nove nel luglio 1997, bisognava attendere il dovuto tempo, tenedosi ovviamente un po' larghetti per esser sicuri di non dover mettere delle manette sui flaccidi polsi dei Nove, abituati a contare Mazzette di Denaro, da bravi devoti di Tanzi...
    La mia querela venne sporta nel 2001 (non ho venti bracia come la dea Kalì e devo arrangiarmi da solo).
    L'Occhio ordinò che fosse messa in archivio. Magari nel frattempo la parte lesa (il sottoscritto) sarebbe anche
    morto, con gran gioia dell'Occhio e dei suoi Nove... Purtroppo per tutti questi galantuomini io doravo fatica
    a crepare, seppur sepolto da una valanga di avvisi di garanzia futili e inconsistenti... Fu quindi necesario, a
    fronte della mia opposizione, fissare una udienza giudiziaria nei riguardi dei Nove. Ma tali diabolici servitori
    dell'Occhio non dovevano stare in pena... Il Signore degli Ermellini vegliava per loro, insonne come la
    Morte...
    L'udienza è stata ora fissata per il 15 aprile 2004, oltre tre anni (TRE ANNI !!!!) dopo la mia opposizione
    giudiziaria! Facendo bene i conti il reato di abuso d'ufficio e sottrazione di atti giudiziari compiuto dai Nove
    è andato in prescrizione, stando larghi, ancora in data 23.12.2003. L'Occhio ha vigilato bene...
    Ognuno ha però i suoi meriti nel creare questa giurisprudenza pilota per lo Zambia: non va dimenticato il
    ruolo attivo del Giudice delle Indagini Preliminari, Il dott.Eugenio Pergola, comunista, esponente ufficiale di
    Magistratura Democratica presso il Tribunale di Pordenone (ex Italia, ora zambia). L'eroico Ermellino, ligio ai
    doveri democratici tutelati dal suo Signore, ha tenuto fermo il fascicolo processuale presso la sua scrivania per
    quasi tre anni... Sputandolo fuori solo quando era sicuro che la prescrizione fosse maturata e i Nove frugoletti
    in ansia potessero essere tranquillizzati.

    Conclusione:
    Ad aprile, anni e anni dopo la mai inane richiesta di giustizia allo stato italiano, si terrà una udienza farsa.
    Il reato è fuor di dubbio, ma Il Signore degli Ermellini ha garantito la loro impunità attraverso una lunga
    macerazione del fascicolo (e della giustizia) nelle segrete della Procura. I Nove potranno continuare a
    delinquere gioiosamente...
    La Democrazia ha trionfato ancora una volta...
    A rimetterci è stata solo la giustizia...
    Io ora mi rivolgerò al Ministro, ma posso forse sperare ancora in qualcosa.


    "BRUCIATE TOGHE E FORCHETTE"
    Una nuova eroica impresa della Procura di Pordenone:
    (…”Longo è ormai isolato. Ma se solo ci continua a Rompere i coglioni, lo finiamo”...)

    Da un discorso autentico pronunciato
    Da un membro del consiglio
    dell'ordine degli Avvocati di Pordenone –

    Un'altra eroica impresa è stata compiuta dalla procura pordenonese: non chiedete al sostituto procuratore dott.Federico Facchin di arrestare il famoso Unabomber che mette impunemente petardi nel cesso del Signor procuratore Capo.
    Non chiedetegli nemmeno di arrestare l'immigrazione clandestina che sta trasformando Pordenone in un lurido Suk mediorientale : non ce la farebbe mai.
    Chiedetegli però di combattere la libertà di pensiero e di macellare gli oppositori di ZOG e delle cupole mafiose dell'avvocatura, allora l'ex cancelliere democristiano divenuto magistrato darà il meglio di se stesso.
    Che l'individuo abbia una lontana vocazione liberticida ed antifascista, maturata ai tempi del suo servizio nella DC, lo si capì fin da quando divenne sostituto procuratore in quel di Pordenone.
    Nel 1998 fu l'autore di un blitz sbirresco che ebbe ad incriminare per violazione della Legge Mancino un anziano militante politico italo-americano.
    Questi, da poco rientrato dagli States nella sua Patria, l'Italia, ebbe ad accoglierlo i mezzi della Digos e la sfrenata libido puniendi del piccolo cancelliere diventato giudice.
    L'amico italo americano ebbe subito a capire quanto ingrata fosse la sua patria, lasciata da giovane per cercar lavoro e fortuna oltreoceano.
    Accusato di aver distribuito alcuni volantini antisionisti davanti alla base aerea USA di Aviano, impegnata nelle azioni terroristiche militari internazionali di tale superpotenza, venne accusato di istigazione all'odio razziale.
    Per alcune copie di un volantino.
    Pubblicamente distribuite.
    Volantino che riproduceva la famosa profezia di Franklin sul destino degli Stati Uniti di diventare una potenza al servizio dell'Ebraismo.
    Il giudice-cancelliere mosse allora tutti i mezzi coattivi dello stato per incriminare quest'uomo controcorrente.
    Al culmine dell'operazione poliziesca vennero sequestrate alcune copie del volantino e un libro di storia.
    Ma l'obiettivo che animava il livido magistrato era chiaramente altro: servire gli Ebrei e ottenere il vado di una giurisprudenza liberticida al servizio del Congresso Ebraico Mondiale.
    Nel 1998 era infatti stato deliberato dalle lobbies occulte che muovono le fila della magistratura italiana che tale legislazione liberticida, assente nella legge Mancino, doveva essere varata attraverso una giurisprudenza forcaiola.
    Shylock avrebbe pagato bene questo servizio…
    Subito l'ex assessore si lanciò con entusiasmo in questa Crociata.
    Al servizio degli Ebrei e della potenza atlantica che si sentiva infastidita da alcuni volantini distribuiti avanti a una sua base militare nella colonia – Italia…
    Personalmente sono fiero di esser riuscito a far assolvere l'imputato.
    Così facendo ha anche garantito, dal 1998 ad oggi, la libertà di parola ai critici verso l'Ebraismo Internazionale, che possono ancora esprimersi senza cadere nelle cesoie di una sentenza liberticida che era compito del dott. Facchin far pronunciare…
    Lo stesso pericolo oggi si trova annidato negli atti processuali del processo “ Holywar” di Pisa che tengo fermo dal lontano anno 2000.
    Sfruttiamo questa libertà al crepuscolo.
    Oggi Facchin mi presenta il conto.
    Ho impedito qui, a Pordenone, nella periferia dell' Impero di Zog, che nel 1998 la libertà di pensiero venisse distrutta da un piccolo cancelliere democristiano arrivista…
    Oggi Facchin si esibisce di nuovo in uno dei suoi processi ignobili contro la libertà di pensiero.
    Perbacco, c'è da risarcire Shylock che ha dovuto sopportare la nostra odiata presenza sui mezzi d'informazione dal 1998 ad oggi!
    E' c'è anche un'altra cricca mafiosa da appagare: il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati, criticato per le sue manovre antifasciste e criminali dalla biografia del sottoscritto, Toghe & Forchette, scritta da un misterioso Robin Hood…
    L'appagamento di tanto nobili padroni richiede impegno, perbacco.
    Ed allora scatta la nuova indagine poliziesca contro la libertà di dissenso:

    “ Bruciate Toghe & Forchette !!”
    Hanno urlato in coro i Dentologhi della professione forense, in unisono con l'omosessuale ebreo Franco Levi che ha imbastito una Santa Crociata Sionista nei miei confronti.
    E così, il primo dicembre scorso, l'assessore diventato giudice, al servizio delle lobbies ebraiche e della cricca forense, ha compiuto un'altra eroica impresa contro la libertà di pensiero: ha fatto perquisire con dovizia di mezzi la sede della casa editrice Littoria di Milano che aveva pubblicato nel lontano 2001 il libro Toghe & Forchette. La giustizia secondo l'ordine forense, documentato j'accuse contro le prevaricazioni compiute dall'ordine forense in nome della “Democrazia” e contro gli avvocati impegnati nella lotta contro la tirannia di ZOG (a dir il vero, oltre il sottoscritto, ne conosco pochini.).
    Obiettivo della sbirresca Inquisizione Democratica: “Trovare cose pertinenti al reato, quali bozze, contratti, fatture E/O quant'altro utile a desumere l'identità dell'autore del volume Toghe e Forchette- la giustizia secondo l'ordine forense di Robin Hood”.

    L'ordine impartito dal consiglio dell'ordine di Pordenone è stato eseguito.
    Tempo fa il suo presidente(quel Durat finito recentemente all'ospedale in seguito a colpi di gancio in testa sferratigli da un'altra vittima delle camarille dell'ordine forense di Pordenone) aveva ordinato con tono minatorio all'Editore di consegnargli le copie del libro.

    L'editore non obbediva.
    Il giudice-assessore seguiva l'ordine dell'ordine degli avvocati…
    Obiettivo: colpire sempre e dovunque l'avvocato Edoardo Longo. Isolarlo. Impedirgli di pubblicare i suoi libri. Placare la fibrillazione del mondo dei consiglio forensi in fibrillazione per la prossima pubblicazione del libro “Anonima Estorsioni. La verità sull'ordine forense” che denuncia le manovre criminali di tal cricche antifascista al servizio delle Procura impegnata ad eseguire i terrei piani liberticidi dell'Internazionale Ebraica che vuole impedire la libertà di dissenso in Italia.Far desistere il sottoscritto da denunciare le flussioni fra Procure e lobbies ebraiche.
    I
    Io poi sento anche odor di “Sciacallo”…
    Ovviamente io non cesserò minimamente di denunciare all'opinione pubblica l'involuzione tirannica che il sistema giudiziario sta assumendo divenendo un vero cancro che divora la libertà di pensiero.
    Ovviamente io non smetterò di sabotare i processi politici che celano la tagliola di verdetti liberticidi per stroncare la libertà di dissentire dal Pensiero Unico imposto dal Congresso Mondiale Ebraico.
    Ovviamente io non smetterò di scrivere e di pubblicare articoli e libri contro la dittatura mondiale.
    Ovviamente Anonima Estorsioni verrà pubblicato a breve.
    Ovviamente sia l'assessore democristiano divenuto Inquisitore di Stato al servizio delle Crociate Sioniste, sia l'omosessuale ebreo Franco Levi e i suoi scherani delle associazioni ebraiche antinaziste continueranno nella loro Crociata per togliermi libertà e lavoro.
    Questa è la Democrazia, il Leviathano che “tutto divora con denti rubati” (Nietszche).
    Ah, amici lettori: sapevate? Il libro Toghe e Forchette è stato pubblicato a Milano, per cui secondo la legge dello stato, competente a procedere eventualmente dovrebbe essere, ovviamente, la Procura di Milano…
    Eppure il giudice -.assessore ha proceduto da Pordenone.
    In Democrazia l'Inquisizione Sionista e Forense tutto può. Anche violare la legge. Con i soldi dei cittadini…


    LIBERTA’ PER PASQUINELLI E GLI ARRESTATI DI PERUGIA !
    “Datemi due righe scritte dall’uomo più onesto di questo mondo e vi troverò di che farlo impiccare”
    (Cardinale De Richelieu)
    Purtroppo eravamo stati facili profeti di sciagura, cassandre inascoltate delle sciagurate imprese di un regime che non sopporta critiche alla sua politica, liberticida all’interno e imperialista per procura all’estero.
    “Sento tintinnar di manette…fischiar di spranghe” avevamo scritto in occasione di una polemica a distanza con esponenti del Campo Antimperialista, in occasione della manifestazione del 6 dicembre contro l’invasione americana dell’Iraq.
    Troppi i segnali: gli attacchi in rete à la “Infamymedia”, le interviste-provocazione di Ferrara & soci, le accuse dei sionisti in TV ("antisionismo=antisemitismo") che avevano fatto tremare e balbettare il povero Bertinotti, la gogna giornalistica dell’immarcescibile Magdi Allam.
    Era stato toccato un nervo scoperto e dalla parte che non ci si aspettava... e si è corsi ai ripari.
    Alla fine la repressione giudiziario-poliziesca è arrivata.
    Il portavoce del Campo Antimperialista Moreno Pasquinelli e due sue compagne di Perugia sono stati arrestati per connivenze col terrorismo turco (!!!) e persino il sito di Iraqlibero è stato messo sotto sequestro giudiziario (a dimostrazione che non sono le accuse specifiche la motivazione vera del blitz da “pesce d’Aprile”, bensì le idee scomode che sono state espresse alla luce del sole… informatico).
    Conosciamo bene la prassi della repressione giudiziaria ed i suoi sviluppi, per esserci passati in altri anni: carcerazione di qualche mese, interrogatori funzionali solo a confermare i famigerati “teoremi” accusatori, poi qualche anno per arrivare al processo (se ci si arriva) e infine il proscioglimento perché il fatto non sussiste.
    Ma intanto lo scopo reale sarà stato conseguito: spargere il terrore, fare il vuoto attorno agli antimperialisti e dare un monito, un segnale inequivocabile a tutti coloro che non condividono e si oppongono alla folle politica dei governi coloniali europei.
    Qui si misurerà la tenuta e la coerenza di chi aderì all’appello contro la guerra imperialista, a favore del popolo iracheno.
    La nostra solidarietà a Pasquinelli e compagni non è stata richiesta né desiderata. E tuttavia ci sentiamo in dovere di esprimerla, qui, subito, senza se e senza ma, oltre le polemiche del passato e gli sviluppi del futuro. Questo perché, a parte il caso personale, come sempre è in gioco la LIBERTA’ DI PENSIERO E DI ESPRESSIONE DI NOI TUTTI, il sacrosanto DIRITTO AL DISSENSO e alla sua libera manifestazione e diffusione.
    Sappiamo anche che il nostro appello non modificherà di una virgola la sua situazione, né pro né contro.
    E pur tuttavia lo vogliamo scrivere e gridare con tutte le forze:
    LIBERTA’ SUBITO PER MORENO PASQUINELLI E GLI ALTRI ANTIMPERIALISTI ARRESTATI !
    FUORI LE TRUPPE AMERICANE (E ITALIANE) DALL’IRAQ !
    FUORI L’ITALIA DALLA NATO, FUORI LA NATO DALL’EUROPA !
    Firme
    Carlo Terracciano
    Claudio Mutti
    Edoardo Longo


    LA MAFIA FORENSE Pordenone, 17-11-2003
    Amico lettore, è molto tempo che non ricevi notizie dalla lunga e sorda guerra di trincea che il potere occhiuto
    di ZOG mi scatena da anni. Ciò non significa che ormai un velo di oblio sia caduto sulle brame vendicative
    degli utili servi del vecchio Shylock.
    Purtroppo, quando si deve affrontare giorno per giorno le fasi di una articolata guerra giudiziaria, non sempre
    si ha il tempo di redigere le pagine di un diario . La guerra incalza.
    Ora, in una pausa fra alcuni processi e i prossimi, trovo il tempo, nelle grigie serate della mia lugubre città
    – dove ormai un cittadino su tre è negro o semita – di redigere questo silenzioso dialogo con i miei lettori
    sparsi qua e là.
    Ce ne sarebbero, di cosa da scrivere in questo diario di lotta al potere tentacolare della democrazia giudiziaria
    : la vicenda della “ congiura delle baldracche “ (che vede unite in un sordido accordo alcune lavoratrici
    di marciapiede e alcune avvocatesse dell'ordine forense, non da meno delle loro clienti nelle abitudini di
    mercimonio sessuale..), la storia lugubre di alcuni sicofanti e falsi testimoni prezzolati dal Rasputin delle
    Procure, la tenacia con cui io e il mio legale blocchiamo a tempo indeterminato i processi che Rasputin ha
    elaborato a tavolino per s/finirmi , le trame giudiziarie per impedirmi un attacco alla magistratura locale al
    servizio della lobby “antifà”, che vuole sperimentare nella mia città le delizie della società multirazziale. E
    tanto altro. Ma il tempo è poco.
    Ho quindi pensato, amico lettore, di farti conoscere con questo mio “messaggio in bottiglia” la “new entry”
    della Procura pordenonese, l'accusa cioè di aver messo a nudo il racket del controllo giudiziario portato
    avanti dal consiglio dell'ordine forense.

    Sono stato accusato alcuni anni fa di aver leso la rispettabilità di simile lobby trasversale che unisce in un “p atto delle merende” politicanti avidi, sordidi maneggioni, avvocati mafiosi e logge massoniche.
    Fra i tanti modi con cui questo purulento verminaio di sordidi interessi economici si arricchisce vergognosamente
    sulla pelle dei poveri “utenti” involontari (gli imputati dei processi penali…) del “pianeta –giustizia” ne ho
    indicati alcuni. Fra questi uno particolarmente sordido.
    Consiste nel prendere cognizione per motivi fiscali e amministrativi (fra cui la liquidazione delle parcelle) dei
    fascicoli privati che gli avvocati tengono in studio.
    Quando vuole ficcare il naso negli affari di un avvocato, il consiglio dell'ordine può intimare l'esibizione di
    tali fascicoli. Con tanti saluti alla riservatezza !
    Io non ci sto. Ho denunciato questo metodo di controllo sociale totalitario ai miei clienti con una lettera- circolare in cui li avvertivo dell'esistenza di questi metodi mafiosi cui io non mi inchino.
    L'ordine e i suoi burattini in toga giudiziaria si sono indignati come furie : il “mito” della riservatezza del
    mondo forense – già traballante per molti motivi – è venuto meno.
    Sono stato posto in stato d'accusa.
    Per avere detto la verità.
    Per aver avvertito i miei assistiti ed amici che io non ci stavo al metodo orwelliano architettato dal consiglio
    dell'ordine per controllare il lavoro degli avvocati ad esso sottoposti e per passare notizie riservate alle Procura,
    secondo il lucroso sistema che ordini e Procura seguono da tempo, nel loro sordido “patto delle merende”.
    Ecco il testo che ha scatenato le ire della mafia forense, dei suoi picciotti da quattro lire e dei suoi luridi capibastone .
    Amico lettore, a te valutare. Questo è il testo che ha aperto l'ennesimo fronte di guerra fra me e la dittatura
    giudiziaria, autentico cane da guardia delle occulte mafie forensi, al servizio dell'infernale dominio di Usura.

    “..Forse Lei già saprà che il Consiglio dell'Ordine è un organismo, seppur dipendente in qualche modo
    dal ministero di grazie e giustizia,largamente infiltrato da gruppi e appartenenti ad organizzazioni
    massoniche, settarie e di partiti politici di regime.

    Tali organismi, in specie quelli di derivazione massonica, hanno uno scarsissimo senso della privacy
    altrui e, quindi, inevitabilmente i dati dei procedimenti finiranno senz'altro in mano a massoni e a
    esponenti della sinistra, cui io vorrei evitare di far conoscere la sua vicenda processuale.
    Infatti, costoro sono soliti far incetta di dati e vicende e situazioni delicate altrui, al fine di intromettersi
    nella vita privata e lavorativa delle persone.
    Tramite i loro gangli di riferimento (fra cui lo stesso consiglio forense), essi approfittano delle vicissitudini
    altrui di cui vengono a conoscenza, per costringere le persone su cui pongono gli occhi ad affiliarsi a
    tali cosche (secondo lo stile orwelliano dei ‘ grandi fratelli'), e nel caso di persone restie ad

  2. #2
    Chi è Holux?
    Ospite

    Predefinito Holux FAQ ver. 2.6

    HOLUX e il pericolo mondiale

    Il principale colpevole delle disgrazie del mondo è il sionismo internazionale.Usa e israele sono le principali nazioni canaglie,insieme alle plutocrazie eurooccidentali:tutte manovrate vergognosamente dai criminali della massoneria satanica-ebraica-protestante il cui scopo è distruggere l'Islam per ottenere indisturbati il dominio globale.

    HOLUX e la politica estera

    Essere oggi CONTRO l’occidente sionista euroamericano è un DOVERE ETICO!
    Troppi i danni che la sovversione borghese, ispirata dagli avidi giudei, del 1789 ha compiuto nelle società europee.
    La cancrena è il fatto che l'Europa sia schiava della pseudoteocrazia giudaica americana. E proprio le idee del 1789 hanno permesso che , al momento della conquista americana, fra il 1917 ed il 1945, fino al 1989 (guarda caso!) per il resto del continente, l'Europa non abbia saputo reagire come la Grecia con la Roma imperiale nel 146 a.Ch.
    Ormai l'Europa è un cadavere nelle mani del vampiro giudeo! A che serve difenderla?!
    Bisogna difendersi dal vero terrorismo!!
    Quindi Io GRIDO l’ALLARME : TERRORISMO GLOBALE!! Non islamico , ma SIONISTA!! Si sentono minacciati quei ‘poveri’ giudeo-americani…come ci dispiace , vogliono la nostra ‘comprensione’ e soprattutto la nostra omertà e calata di mutande , per avere carta libera e far quel che loro aggrada in medio-oriente , niente di nuovo , come al solito. …Se vogliamo garantire la pace mondiale il terrorismo va combattuto e sconfitto , quindi devono essere annientati usa ed israele , a qualsiasi costo.
    BASTA CANNIBALISMO ‘UMANITARIO’ e TERRORISMO ‘DEMOCRATICO’!!
    OCCIDENTE SIONISTA diffusore di Terrorismo Colonialista con la scusa dei Diritti Umani da far rispettare , senza alcun rispetto delle diverse culture , nessuna eccezione per gli Altri.

    HOLUX e il giornalismo sionista

    Ma non capisci che i mass-media sotto controllo giudaico o filogiudaico venduti agli Usa ti mettono in testa quest'odio anti-islamico?? Ragiona un po', non farti fregare da quei farabutti giudei come lerner , mieli ,colombo , foa , segre , ecc. e dai giornalisti del cavolo europei venduti agli interessi americani!! Fuori l'esercito italiano dall'Iraq!! Basta fare il gioco sporco per conto di israeliani e statunitensi!!

    Solidarietà alla resistenza antisionista.

    HOLUX Solo contro internet

    "Ah,ecco...Adesso iniziate a mostrare apertamente il vostro 'grado' di "democrazia"...Quando qualcuno afferma idee che non vi fanno comodo,subito ricorrete alla subdola persecuzione
    'ideologica'...Dite che tutti devono potersi esprimere liberamente,ma quando uno non è d'accordo con voi allora bisogna farlo tacere!!
    E poi osate parlare contro la "dittatura"!!
    Di cosa avete paura?Forse del fatto che leggendo i miei messaggi moltre altre persone potrebbero iniziare ad aprire gli occhi sul sistema sionista?! Siete solo degli ipocriti!! Potete anche mandarmi via da questo forum,ma io continuerò a combattere questa battaglia!!"

    HOLUX contro l'MSI!

    L'MSI è sempre stato un partito dominato da servi e opportunisti, in cui quelli che si sentivano sinceramente continuatori di un'idea sopportavano e cercavano di crearsi uno spazio e un margine d'azione in un contesto ostile o quantomeno indifferente e troppo legato ai suoi giochi di potere con la CIA, i servizi segreti, settori della massoneria e della grande imprenditoria e finanza.

    HOLUX Contro forza nuova!

    "forza nuova? Non sopporto questo partitino di servi del sistema e falsi neofascisti.Costoro non hanno mai capito nulla del vero Nazionalsocialismo,infangano la memoria dei pochi genuini fascisti rivoluzionari e per giunta sono in generale borghesucci cristiani e ferocemente anti-islamici,a differenza di me.Per me loro fanno il gioco del sionismo,come tutti coloro che parlano male dell'Islam senza comprenderne la vera essenza spirituale.Io,da tradizionalista-rivoluzionario,sono sia antioccidentale che antisionista!"

    Alcune notizie su F.N. : Fogna Nuova!! partito in teoria cattolicissimo (evola è visto male eh!), ma in cui cmq c'è un po di tutto...hahahah antisionisti si certo! tanto è vero che un industriale di origini ebraiche finanzio' il progetto in questione!!! e quanti $oldoni da sua maesta' regina di inghilterra e da servizi segreti!! oltre a tutti i soldi ottenuto tramite lo sfruttamento della mano d'opera attuato da morsello&fiore all'interno delle loro compagnie!!! Troppe contraddizioni stanno alla base della sua ideologia! Fiore stesso ha ammesso di aver ricevuto finanziamenti da un industriale di origine ebraica! Fiore stesso ha ammesso di aver lavorato, col camerata Morsello, al soldo di sua maesta' regina di Inghilterra!!!

    HOLUX contro tutti!

    Fai quello che ti pare , me ne sbatto!!!!
    Che vengano pure i tuoi amici sbirraioli a casa mia...saprò come accoglierli.
    Insultatemi , Segnalatemi,Denunciatemi ,ecc.
    Per me non cambia nulla , anzi mi confermate solo che ho ragione e che la democrazia è la peggior tirannia!! Già altre volte sono stato segnalato da altri umanoidi di questo e di altri forum.
    Dal forum "Filosofico"...2 mesi fa mi hanno pure espulso!!!! Che carogne , vendereste pure quella buona donna di vostra madre pur di compiacere i potentati giudei o agloamericani!!
    Il vostro lavoro é fare le spie , giusto?
    Cosa spetti a querelarmi in piena regola?
    Perché non puoi farlo?! Spiegami , visto che io sarei "ignorante"...Cmq se vuoi ti invito a venirmi a trovarmi all'università di Padova nella facoltà di Filosofia...Aspetto te , vi aspetto tutti...non vi temo , cari demobastardi!!
    Non ho nulla da nascondere , dico quello che penso onestamente ed alla luce del sole!!
    Voi invece da vigliacchi e pecore servili quali siete , dovete sempre nascondervi dietro il feticcio della "legge" ,della "giustizia", della "democrazia" ,della "bontà" della "tolleranza" , del "bene comune" , dell'"antirazzismo" , dell'"umanitarismo",ecc.
    INQUISITORI siete!!
    Solo in gruppo vi sentite forti e chiedete aiuto alla sbirraglia sionista , io invece ho le palle per rispondervi per le rime anche da SOLO!
    Mentre voi siete pecore/iene , io sono un lupo solitario ed orgoglioso!

    DICHIARAZIONE di GUERRA LIBERTARIA ANTISIONISTA!!!!
    Io , l’odiatissimo - e fiero di esserlo - HOLUX , sono tornato a parlare e scrivere su questo forum ormai quasi deserto e privo di energie...Occorre il mio nuovo intervento per rivitalizzare qualcosa (non mi aspetto che capiate le IDEE che esprimo , essendo voi troppo pieni di cretinate nel cervello , ma almeno leggete e riflettete un po’…). E sono più InKaZZato che mai!!

    HOLUX e la globalizzazione

    "Quasi tutti parlano continuamente della cosiddetta globalizzazione,ma ben pochi hanno il coraggio di dire qual'è la sua vera natura.
    La realtà è che si tratta del complotto del sionismo internazionale per schiavizzare tutti i popoli della terra!! Qualsiasi persona intelligente potrebbe capire ciò,ma la terribile propaganda di fandonie mass-mediatiche ed hollywoodiane rende le masse ancora più cieche e stupide di quanto già sono!!"

    HOLUX e New York

    "new jork,meglio detta jew york...colonia occupata da 4 milioni di ebrei...che controllano wall street,i principali mass-media(giornali,riviste,televisioni),ecc.
    ti ho detto tutto..."

    HOLUX e la parola anti

    "Il fascismo genuino(quello dei migliori,pochi purtroppo...) era socialista ed 'aristocratico',anti-borghese,anti-capitalista,
    anti-americanosionista,rivoluzionario e tradizionalista,antimassonico ed antisionista!!"

    HOLUX e la psicoanalisi

    In questo momento io...rappresento il peggior pericolo per la pace!Guerra totale!
    Non sopporto più niente e nessuno(incluso me stesso)! Provo sdegno,schifo e disgusto verso gli umanoidi il cui unico scopo nella vita è farsi belli e buoni agli occhi degli altri,che inoltre pensano solo al lavoro e al divertimento.
    Vivo in questo mondo in cui mi sento un 'alieno'
    e nessuno mi può confortare...Possa la solitudine interiore che mi lacera rendermi sempre più forte ed intransigente!

    Holux prosegue solitario il suo cammino di fedeltà
    alla verità...fiero,intransigente contro tutto e tutti,anche e soprattutto contro se stesso...
    disprezza la viltà e la debolezza,per prime le proprie...per questo è un nobile!
    Guerra Santa per l'ascesi spirituale!

    Quelle poche persone che hanno ideali più o meno simili ai miei non possono mai esprimere realmente la propria visione del mondo...
    Io,a differenza dei potentati e prepotenti ebrei,
    non ho in mano nessun giornale e nessuna televisione e non sono ricco...E quando provo a denunciare pubblicamente il complotto sionista-occidentalista-massonico-mondialista all'università,quasi tutti i professori si incavolano ferocemente e mi mettono a tacere!!
    Sono vittima delle discriminazioni democratiche!!

    HOLUX e Kofi Annan

    Il segretario generale delle nazioni unite
    kofi annan è sposato con una ebrea-svedese di nome Nane,la cui madre Nina Lagergren era sorella del ricco capitalista ebreo-sionista raoul wallenberg.Kofi annan frequenta pure l'ebreo
    baruch tenembaum,fondatore della "international raoul wallenberg foundation",ecc.
    Ecco quindi spiegato come è "libera" ed "imparziale" l'onu!! L'onu è una associazione
    che alla fine non può mai far nulla di concreto contro gli usa ed israele:è il sionismo che detta legge!!

    HOLUX e i mass media

    Praticamente tutti i giornali e le televisioni
    sono diventati un monopolio ebraico!!
    Leggetevi un qualsiasi giornale e troverete sempre notizie falsificate favorevoli ad israele e al sionismo.Guardatevi un qualsiasi programma
    e assisterete alle solite lagne ebraiche;ogni pretesto è buono agli ebrei come gad lerner,toaff,tullia zevi,ecc. per presentarsi come vittime.Senza parlare poi dei libri di pseudostoria...è proibita qualsiasi critica alla diabolica prepotenza ebraica,solo loro o i loro simili hanno il diritto di parlare liberamente
    Dov'è il cosiddetto pluralismo?!

    HOLUX e lo stato

    Guarda,sovversiva casomai è la cosiddetta democrazia borghese-capitalistica che ha distrutto l'ordine aristocratico-feudale...
    Il Vero Stato organico non esiste più già da tempo,sostituito da uno pseudo-stato che serve solo a difendere gli interessi usurai degli ebrei,dei massoni e simili criminali dell'alta finanza.Quindi se quei giovani nichilisti sfasciano un bel po' di banche,caricano un po' di sbirri servi del sistema sionista,ecc. non me ne può fregar di meno!!Anzi,in fondo li approvo...
    La sbirraglia pensi a mettere in galera i veri criminali che ci governano,a partire da quel porco usuraio-massone,ex-governatore banca d'italia,di carlo azeglio ciampi e simili.
    Non è accettabile che i veri sovversivi accusino gli altri di sovversione!!

    HOLUX e Marx

    Per meglio capire quale fosse l'ideologia dell' "eletto" mardocheo-marx nei suoi rapporti con l'americanismo, come lo sbandierato "antiamericanismo" filo/post marxista sia ben poco consistente e reale , come i "no global" "comunisti" siano in realtà pro-global, utili idioti del sistema capitalista-plutocratico. Informatevi : é tempo di svegliarsi!!

    HOLUX e la statistica

    Ma é possibile che non volete capire?!
    Non accuso tutti gli ebrei , soltanto quelli (e sono tanti...)che controllano i media , l'economia , il mondo(pseudo)culturale, fanno lo sporco gioco per israele , ecc.
    Alla fin dei conti...il 99 per cento circa. l'1 per cento forse si salva...

    HOLUX e il terrorismo

    I giudei sionisti sono gentaglia che uccide donne e bambini senza neppure avere il CORAGGIO di MORIRE anche loro stessi DI PERSONA come fanno i MARTIRI islamici...Questa resta cmq ed in ogni caso la DIFFERENZA ABISSALE FONDAMENTALE fra TERRORISTI ebrei che uccidono gli altri e basta ed EROI musulmani che sacrificano se stessi per primi!!

    HOLUX il vendicatore notturno

    MORTE ad ISRAELE e all'OCCIDENTE SIONISTA!!
    INFAMIA ETERNA SUI TERRORISTI GIUDEO-ISRAELIANI ,
    AUTORI DEL VERGOGNOSO ED ORRENDO ASSASSINIO
    DI UN VECCHIO PARALITICO...GENTAGLIA SENZA SENSO dell'ONORE!!UCCIDONO le DONNE...UCCIDONO i BAMBINI...RAZZA di GIUDEI - RAZZA di ASSASSINI!!
    FOTTUTTI siano pure i loro COMPLICI EUROPEI!!
    PAGHERETE CARO - PAGHERETE TUTTO!!!!

    HOLUX e il dialogo

    Bla ,bla , bla...Provoca pure...insulta a tuo piacimento...me ne sbatto , l'opinione gregaria altrui per me non conta nulla...

    HOLUX e il lavoro

    "Il lavoro rende liberi..."
    Bravi , lavorate come schiavi al mio posto visto che vi piace!! Se volete vi assumo...

    A lavorare?! Andateci voi umanoidi schiavi del sistema , visto che questa che tanto vi piace è una "repubblica fondata sul lavoro"!! Io , come tutti gli antichi filosofi , disprezzo il lavoro : sono un uomo libero...

    HOLUX e il medioevo

    Ogni autorità legittima e razionale deve derivare dall'alto e non dal basso, perché nell'ipotesi contraria , non solo essa si rivelerebbe occasionalmente malvagia , ma sarebbe necessariamente malvagia. Una autorità che provenga dal basso non costituisce soltanto un circolo vizioso , ma una manifesta , evidente assurdità , perché in tal caso chi è chiamato a comandare e a reggere il potere deve fatalmente venire subordinato a quello stesso che deve al primo obbedienza.

    HOLUX e i classici latini

    Cicerone aveva un sacco di difetti , era in fondo uno squallido borghese opportunista ed arrivista (a tal proposito leggere l'interessante libro revisionista di M. Fini sulla figura di Catilina), ma sulla comunità ebraica diceva cose molto vere e fermamente la avversava.

    HOLUX e la rivoluzione francese

    Oggi, triste anniversario della "presa della bastiglia" e della tragica sovversione antifrancese (scatenata dalla massoneria borghese ,dalla pseudonobiltà degenerata e guidata occultamente dall'internazionale giudaica)... Basta balle giacobine!! Basta menzogne "illuministe" e "democratiche"!!
    La realtà è che proprio quelli scaturiti dal giacobinismo (nazionalismo sciovinista , guerre napoleoniche ed altre catastrofi) furono i peggiori "secoli bui"!!

    HOLUX e la Grande Guerra

    Ogni parola ebraica è una menzogna o al limite una omissione di verità.
    Per quanto tempo abuseranno ancora della nostra pazienza questi schifosi parassiti e razzisti della peggiore specie?! Si , perché il reale razzismo deleterio è pretendere che i propri morti valgano infinitamente di più di quelli altrui
    I carnefici spietati si travestono da vittime di una pretesa carneficina , nel nome della quale continuano a farci prediche di c. d. antirazzismo e a darci lezioni di c. d. democrazia!! Eppure loro sono stati i reali terroristi (insieme a inglesi ed americani loro complici ) della 2 G. M.!! Tale guerra , non dimentichiamolo , fu dichiarata e scatenata per prima dal giudaismo e dalle potenze alleate ; a tal proposito vi riporterò prossimamente la documentazione di tale realtà storica oggi negata istericamente dai negazionisti democratici. Riporterò anche articoli sulla tragica sorte subita dopo la guerra da 2 milioni di tedeschi. Per adesso vi ricordo che nei campi di concentramento (questa volta americani) vi furono messi pure italiani e giapponesi , non diversamente dagli ebrei. Italiani e giapponesi sono solo bestie gentili vero?! Così dice il talmud.

    HOLUX e la Bomba Atomica

    Inoltre Ebrei furono i fisici creatori della bomba atomica - poi gettata per loro stessa insistenza sulle città giapponesi , e che ha causato il brutale omicidio di centinaia di migliaia di civili inermi!! È da ricordare che il contributo di Einstein all'umanità fu di portare all'olocausto atomico di Hiroshima e Nagasaki (bombe che furono progettate per le città tedesche) insieme ai suoi colleghi ebrei Leo Szilard (Spitz), Edward Teller, Eugene (Jeno) Wigner, e Robert Oppenheimer; e il conseguente inquinamento ambientale dovuto all'industria nucleare. Qui c'è qualche fatto che hanno dimenticato di dire quando crearono il mito di questa sorta di esempio per l'umanità;
    I nomi di questi terroristi ebrei non vengono mai ricordati sui libri di storia!!

    HOLUX e le elezioni

    Infatti MAI sono andato a votare e MAI ci andrò!! DESTRA/CENTRO/SINISTRA : TUTTA FECCIA DEMOIPOCRITA , per dirla in Sintesi!! Non esiste un partito migliore degli altri e forse neppure uno meno peggiore…il SERVILISMO strisciante verso il POTERE SIONISTA di usa ed israele li accomuna TUTTI!!
    Non fatevi illusioni , votare non serve a nulla , mai nulla cambierà con le elezioni democratiche!!
    NON AVVELENATE anche NOI , non fate gli ASSASSINI di me e di voi stessi!!
    ASTENSIONE TOTALE dalla urne : la cancellazione globale della democrazia terrorista, Unica Soluzione ai problemi d’Italia , d’Europa e del mondo!!! POLITICANTI = PUTTANE , si mettono in mostra e si vendono al migliore offerente , la loro natura è esibizionista e propensa ai più vergognosi compromessi pur di guadagnare fama e denaro ; a qualsiasi partito essi appartengano , senza assurde distinzioni di sorta , restano uguali nella sostanza!!

    HOLUX e la destra/sinistra giudaico-massonica

    Ritorniamo, così, al ruolo strategico dell’informazione e del suo controllo orwelliano (e quindi totalitario). Di fronte a eventi di tale inaudita gravità –che richiederebbero delle svolte radicali in relazione soprattutto ai modelli di vita e di pseudocultura attualmente dominanti , favorendo la reazione contro gli stati asserviti al sionismo – invece in Europa…la reazione da parte della feccia umanoide e servile di tutti gli schieramenti è sempre inadeguata, a ulteriore dimostrazione che termini come destra e sinistra rappresentano ormai solo il paravento dietro cui si muove il terrificante progetto globale di dominio giudaico-massonico.

    HOLUX e gli amici perseguitati

    Vi riporto nuovi e vecchi articoli dell’Avv. Longo , affinché siate anche voi informati delle TERRIBILI PERSECUZIONI che la MAGISTRATURA ITALO-MASSONICA e FILO-GIUDAICA riserva
    agli UOMINI LIBERI d’Italia e d’Europa!!
    Oltre a tutte le precedenti vittime dell’infame “legge mancino” , é fatto recente che il gestore del sito "Holywar vs. Zog" (oscurato parecchio tempo fa) e collaboratore di “Avanguardia” è stato condannato ad un anno di carcere con la condizionale ed a 6 mesi di “lavori socialmente utili” , cioè "forzati"!!!! Per un “reato di pensiero” , ossia aver criticato il potere giudaico!!
    Ecco la “giustizia” italo-sionista!! REAGIRE per non farsi schiacciare da ZOG!!
    Avanti , in piedi!! LIBERTà per i PERSEGUITATI , RESISTENZA ad OLTRANZA!!

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •