Pagina 1/2 1 2 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 10
  1. #1
    Member
    Registrato dal
    Oct 2008
    Messaggi
    232

    Question dinamica - forza elastica - fisica esercizio

    buonasera forum ho bisogno di aiuto con il seguente problema...

    Due blocchi identici A e B di massa m=0,5 Kg si trovano sun un piano liscio:A è appoggiato ad una molla di costante elastica k=1500 N m,compressa di ?=5,0 cm;B è invece agganciato ad un filo teso,di massa trascurabil ed inestensibile.La molla viene rilasciata ed il blocco A va a urtare elasticamente il blocco B.A quale altezza h arriva il blocco B prima di invertire la velocità?
    A) h= k?/2mg
    B) h= k?/mg
    C) h= k?^2/2mg
    D) h= 2?
    E) nessuna risposta precedente

    grazie mille in anticipo
    Ultima modifica di Dbh69; 14-02-10 a 12:50 Motivo: manca l'argomento del 3D

  2. #2
    Member
    Registrato dal
    Jan 2010
    Messaggi
    285

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cichinella Visualizza il messaggio
    Due blocchi identici A e B di massa m=0,5 Kg si trovano sun un piano liscio:
    Ok.

    A è appoggiato ad una molla [...] B è invece agganciato ad un filo teso,di massa trascurabil ed inestensibile.
    Non ok.

    A quale altezza h arriva il blocco B prima di invertire la velocità?
    Sarò io tardo, ma sono appoggiati o no? Prima sono su un piano liscio, poi sospesi?

    Non ho capito.

  3. #3
    Super GOD
    Registrato dal
    Jan 2008
    Messaggi
    11,876

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da magnuscarlsen Visualizza il messaggio

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    Sarò io tardo, ma sono appoggiati o no?
    Prima sono su un piano liscio, poi sospesi?
    Non ho capito.

    Scusa Magnus, non vorrei sembrare troppo ... saputello, ma, dopo una
    vita ad inventare problemi, credo di poter interpretare come segue
    (caso mai poi cichinella dirà che non ho capito nulla).

    Piano liscio orizzontale. A e B sono appoggiate al piano.
    Sia ad esempio A a sinistra e B a destra.
    A sia agganciata a sinistra ad una molla orizzontale, vincolata all'altro
    estremo.
    B è agganciato ad un filo verticale avente l'estremo superiore fisso,
    tipo pendolo semplice.
    Se la molla, inizialmente compressa, viene liberata, A è lanciata contro B,
    eccetera.
    B, spinta verso destra, è costretta a seguire un arco di circonferenza a
    causa del filo ....

    (dovrebbe essere così ...)


  4. #4
    Super GOD
    Registrato dal
    Jan 2008
    Messaggi
    11,876

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cichinella Visualizza il messaggio
    buonasera forum ho bisogno di aiuto con il seguente problema...

    Due blocchi identici A e B di massa m=0,5 Kg si trovano sun un piano liscio:A è appoggiato ad una molla di costante elastica k=1500 N m,compressa di ?=5,0 cm;B è invece agganciato ad un filo teso,di massa trascurabil ed inestensibile.La molla viene rilasciata ed il blocco A va a urtare elasticamente il blocco B.A quale altezza h arriva il blocco B prima di invertire la velocità?
    A) h= k?/2mg
    B) h= k?/mg
    C) h= k?^2/2mg
    D) h= 2?
    E) nessuna risposta precedente

    grazie mille in anticipo




    Cichinella, ma tu cosa sai fare?

    Sai trovare la velocità iniziale di A?

    Sai qual è il risultato dell'urto elastico tra A e B?
    ( Attenzione!!! Le masse sono uguali!... )

    Data la velocità iniziale di B, sai dire a quale altezza si porta?

    Fai sapere, per favore, se arrivi in fondo e, anche se forse l'hai
    già detto in altre occasioni, che studi fai? (tipo di scuola e classe).
    Grazie

    A questo quesito, se non vi fosse la risposta (E), si potrebbe rispondere
    osservando che la sola risposta (C) è dimensionalmente corretta ...

    Ciao


  5. #5
    Member
    Registrato dal
    Jan 2010
    Messaggi
    285

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nonnod Visualizza il messaggio
    Piano liscio orizzontale. A e B sono appoggiate al piano.
    Sia ad esempio A a sinistra e B a destra.
    A sia agganciata a sinistra ad una molla orizzontale, vincolata all'altro
    estremo.
    B è agganciato ad un filo verticale avente l'estremo superiore fisso,
    tipo pendolo semplice.
    Se la molla, inizialmente compressa, viene liberata, A è lanciata contro B,
    eccetera.
    B, spinta verso destra, è costretta a seguire un arco di circonferenza a
    causa del filo ....

    (dovrebbe essere così ...)

    Ora ho capito. Sono tardo io.

    Cichinella, penso che tu debba usare il principio di conservazione dell'energia meccanica. Considera come stato iniziale e finale del sistema rispettivamente il momento di massima compressione della molla e il punto di inversione della velocità (ovvero la massima altezza dell'altra massa).

    Aldilà del puro calcolo dimensionale, ho ricavato anche io la C.

  6. #6
    Super GOD
    Registrato dal
    Jan 2008
    Messaggi
    11,876

    Predefinito x Magnus

    Quote Originariamente inviata da magnuscarlsen Visualizza il messaggio

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    Aldilà del puro calcolo dimensionale, ho ricavato anche io la C.

    Se non vi fosse la risposta (E) (" nessuna risposta precedente"),
    oppure, al suo posto, ve ne fosse una non accettabile dimensionalmente,
    si sarebbe costretti ad individuare la risposta (C).
    La presenza della (E) costringe però ad eseguire i calcoli, per verificare
    se il coefficiente numerico della (C) è dimensionalmente corretto.


  7. #7
    Member
    Registrato dal
    Mar 2009
    Messaggi
    45

    Predefinito

    nonod mi fai la strategia risolutiva di questo esercizzio?

    se carico una molla l energia potenziale è U=1/2kx^2 dove k è il coefficiente della molla e x lo spazio

    ma poi non so come andare avanti ... questa energia si trasforma in cinetica....
    U=K 1/2kx=1/2mV^2 giusto e cosi mi ricavo la velocità.... ma poi come faccio a calcolare l altezza ???risolvo l equazione 1/2mV^2 =mgh rispetto ad h?

  8. #8
    Super GOD
    Registrato dal
    Jan 2008
    Messaggi
    11,876

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcolupi Visualizza il messaggio
    nonod mi fai la strategia risolutiva di questo esercizzio?

    se carico una molla l energia potenziale è U=1/2kx^2 dove k è il coefficiente della molla e x lo spazio

    ma poi non so come andare avanti ... questa energia si trasforma in cinetica....
    U=K 1/2kx=1/2mV^2 giusto e cosi mi ricavo la velocità.... ma poi come faccio a calcolare l altezza ???risolvo l equazione 1/2mV^2 =mgh rispetto ad h?

    Non mi suona molto bene che x sia "lo spazio".
    Penso ti sia chiaro che si tratta della deformazione della molla ...

    Dunque vi sono due passaggi:

    1) La molla che trasferisce tutta la sua energia potenziale ad A

    2) A che trasferisce TUTTA la sua energia cinetica a B
    Questo accade perché le due masse sono uguali e l'urto è elastico.
    A urta B, si ferma e B parte con la velocità che A aveva all'istante dell'urto.
    B ruota e si solleva, perdendo energia cinetica ed acquistando una
    corrispondente energia potenziale (non vi sono dissipazioni ...)

    Se gli strumenti citati sono noti, la risoluzione è facilissima:
    (chiamo x, come fai tu, la deformazione iniziale della molla)

    ( 1 / 2 ) k x^2 = m g h

    h = k x^2 / ( 2 m g )

    Se ciò che ti ho accennato sull'urto elastico tra particelle di uguale
    massa non ti è noto, fatti vivo: è una cosa molto semplice.


Pagina 1/2 1 2 ultimo

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •