Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
  1. #1
    Junior L'avatar di xelixbx
    Registrato dal
    Aug 2007
    Messaggi
    11

    Predefinito Versione di Plinio il Giovane

    Allora, questa versione si trova a pagina 172-173 del terzo volume di "Nuovo comprendere e tradurre", è di Plinio il Giovane e s'intitola "Utilità e convenienza dell'apertura di scuole nella propria città". Ecco la prima frase:

    "Proxime cum in patria mea fui, venit ad me salutandum municipis mei filius praetextatus."

    Termina con questa frase:

    "Atque ego, qui nondum liberos habeo, paratus sum pro re publica nostra, quasi pro filia vel parente, tertiam partem eius, quod conferre vobis placebit, dare."

    E' abbastanza urgente siccome mi mancano solo 8 versioni per finire gli infiniti compiti delle vacanze di latino, e devo consegnarli credo il primo giorno di scuola, siccome ho il debito. Magari ne chiederò anche altre che non trovo assolutamente su Internet e/o che non sono riuscita a tradurre... intanto grazie mille, spero che qualcuno risponda!
    Non omnis moriar

  2. #2
    GOD L'avatar di prrr
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    Provincia di Ferrara
    Messaggi
    5,500

    Predefinito

    la 1


    (3) Proxime cum in patria mea fui, venit ad me salutandum municipis mei filius praetextatus. Huic ego 'Studes?' inquam. Respondit: 'Etiam.' 'Ubi?' 'Mediolani.' 'Cur non hic?' Et pater eius - erat enim una atque etiam ipse adduxerat puerum -: 'Quia nullos hic praeceptores habemus.' (4) 'Quare nullos? Nam vehementer intererat vestra, qui patres estis' - et opportune complures patres audiebant - 'liberos vestros hic potissimum discere. Ubi enim aut iucundius morarentur quam in patria aut pudicius continerentur quam sub oculis parentum aut minore sumptu quam domi? (5) Quantulum est ergo collata pecunia conducere praeceptores, quodque nunc in habitationes, in viatica, in ea quae peregre emuntur - omnia autem peregre emuntur - impenditis, adicere mercedibus? Atque adeo ego, qui nondum liberos habeo, paratus sum pro re publica nostra, quasi pro filia vel parente, tertiam partem eius quod conferre vobis placebit dare. (6) Totum etiam pollicerer, nisi timerem ne hoc munus meum quandoque ambitu corrumperetur, ut accidere multis in locis video, in quibus praeceptores publice conducuntur. (7) Huic vitio occurri uno remedio potest, si parentibus solis ius conducendi relinquatur, isdemque religio recte iudicandi necessitate collationis addatur. (8) Nam qui fortasse de alieno neglegentes, certe de suo diligentes erunt dabuntque operam, ne a me pecuniam non nisi dignus accipiat, si accepturus et ab ipsis erit. (9) Proinde consentite conspirate maioremque animum ex meo sumite, qui cupio esse quam plurimum, quod debeam conferre. Nihil honestius praestare liberis vestris, nihil gratius patriae potestis. Educentur hic qui hic nascuntur, statimque ab infantia natale solum amare frequentare consuescant. Atque utinam tam claros praeceptores inducatis, ut in finitimis oppidis studia hinc petantur, utque nunc liberi vestri aliena in loca ita mox alieni in hunc locum confluant!'


    (3) Ultimamente, quando fui nella mia città natale, mi venne a salutare il figlio di un mio compaesano, ancora vestito con la pretesta. Gli chiesi: “Attendi agli studi?” Mi rispose: “Appunto”. – “Dove?” – “A Milano”. – “E perché non qui?” E suo padre (era infatti insieme al ragazzo ed era stato lui a condurmelo): “Perché qui non abbiamo insegnanti”. – “E perché non ne avete? Nella vostra qualità di padri -ed andò bene che c’erano parecchi padri a sentirmi- avreste dovuto avere tutto l’interesse che i vostri figli frequentassero le scuole qui piuttosto che in qualsiasi altro luogo. Dove infatti dimorerebbero più volentieri che nella loro città, o sarebbero tenuti a freno con più pudore che sotto gli occhi dei genitori, o costerebbero meno che a casa? (5) Non ci vuol davvero molto per raccogliere il denaro e stipendiare gli insegnanti, e quello che oggi spendete in pigioni, in viaggi, negli acquisti che si fanno quando si è via –e quando si è via tutto deve essere acquistato- aggiungerlo alle paghe? E per venire al pratico, io, che non ho ancora figli, sono pronto a contribuire, con la terza parte di quella somma che vi parrà opportuno di mettere insieme, in favore della nostra amministrazione municipale, come se si trattasse dei mia figlia o di mia madre. (6) Prometterei anche l’ammontare completo, se non temessi che, una volta o l’altra, questa mia donazione potesse essere guastata da maneggi illeciti, cosa che vedo capitare in molti luoghi dove gli insegnanti sono stipendiati dall’autorità pubblica. (7) A questo inconveniente si può reagire con un solo rimedio: affidare unicamente ai genitori il diritto di assunzione ed aumentare il loro coscienzioso impegno di valutare saggiamente mediante l’obbligo di una partecipazione finanziaria. (8) Infatti quelli che forse amministrerebbero con disattenzione i fondi altrui, ci metteranno certamente tutta l’attenzione per i propri e si daranno da fare perché il denaro che proviene da me sia destinato soltanto a persone meritevoli, se sarà ad esse destinato anche quello che proviene da loro stessi. (9) Perciò mettetevi d’accordo, operate in buona armonia ed attingete dal mio uno slancio maggiore, giacché io desidero che la mia quota sia la più alta possibile. Nessun servigio più nobile potete rendere ai vostri figli, nessuno più accetto alla città da cui ha origine la vostra famiglia. Vengano educati qui, quelli che qui nascono, e subito, fin da bambini, si abituino ad amare ed a mantenere un assiduo contatto con il suolo natio. E mi auguro davvero che voi riusciate ad attirare degli insegnanti così illustri che anche dalle città limitrofe vengano ad attingere la culata da voi e che come adesso i vostri figli si recano in regioni forestiere, così tra poco siano i forestieri ad accorrere qui da ogni regione”.


    www.splash.it

  3. #3
    Junior L'avatar di xelixbx
    Registrato dal
    Aug 2007
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Grazie mille!
    Non omnis moriar

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •