Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1

    Registrato dal
    May 2007
    Messaggi
    6

    Predefinito versione di latino...

    Mi potreste aiutare con questa versione per favore?Grazie...

    Tarquinio il Superbo

    L. Tarquinius Superbus, septimus atque ultimus regum, Volscos, quae gens ad Campaniam euntibus non longe ab urbe est, vicit, Gbios civitatem et Suessam Pometiam subegit, cum Tuscis pacem fecit et templum Iovi in Capitolio aedificavit. Postea Ardeam oppugnans, in octavo decimo miliario aburbe Roma positam civitatem, imperium perdidit. Nam cum filius eius, et ipse Tarquinius iunior, nobilissimam feminam Lucretiam eandemque pudicissimam, Collatini uxorem, violasset eaque de inuiria marito et patri et amicis questa fuisset, in omnium conspectu se occidit. Propter quam causam Brutus, parens et ipse Tarquinii, populum concitavit et Tarquinio ademit imperium.

  2. #2
    Member L'avatar di morghi2000
    Registrato dal
    Mar 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    L. Tarquinius Superbus, septimus atque ultimus regum, Volscos, quae gens ad Campaniam euntibus non longe ab urbe est, vicit, Gbios civitatem et Suessam Pometiam subegit, cum Tuscis pacem fecit et templum Iovi in Capitolio aedificavit. Postea Ardeam oppugnans, in octavo decimo miliario aburbe Roma positam civitatem, imperium perdidit. Nam cum filius eius, et ipse Tarquinius iunior, nobilissimam feminam Lucretiam eandemque pudicissimam, Collatini uxorem, violasset eaque de inuiria marito et patri et amicis questa fuisset, in omnium conspectu se occidit. Propter quam causam Brutus, parens et ipse Tarquinii, populum concitavit et Tarquinio ademit imperium.

    L. Tarquinio il Superbo, settimo e ultimo dei re, vinse i Volsci, popolo che non è molto distante dalla città per chi va verso la Campania, sottomise la città di Gabii e Suessa Pomezia, stipulò la pace con gli Etruschi e edificò il tempio di Giove sul Campidoglio. In seguito, mentre attaccava Ardea, città posta a diciotto miglia dalla città di Roma, perse il potere. Infatti, visto che suo figlio, di nome anch'egli Tarquinio, aveva violentato Lucrezia, moglie di Collatino, donna assai nobile e anche assai virtuosa, e dato che ella si era lamentata dell'ingiuria con il marito, il padre e gli amici, si suicidò al cospetto di tutti. A causa di ciò Bruto, egli stesso parente di Tarquinio, infiammò il popolo e tolse il potere a Tarquinio

    Fonte : Splash

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •