Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
  1. #1
    Junior
    Registrato dal
    May 2006
    Messaggi
    16

    Predefinito Laurea Magistrale Lingue Roma 3

    Ciao ho letto sul sito dell'uni roma3 che da quest'anno è stata istituita la nuova laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione internazionale?
    Qualcuno ne ha notizie?????
    Sarebbe la mia salvezza!
    Grazie

  2. #2

    Registrato dal
    Jun 2008
    Messaggi
    3

    Predefinito un inzio...

    Quote Originariamente inviata da silsal Visualizza il messaggio
    all'uni roma3 è stata istituita la nuova laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione internazionale?
    Qualcuno ne ha notizie?????
    Sì, dietro ripetute richieste da parte degli studenti e dei loro rappresentanti, si è creata, accanto alla vecchia specialistica in Linguistica e Filologia, anche una specialistica in Lingue e Comunicazione Internazionale.

    Un passo avanti, insomma, almeno per la specialistica: lo studente potrà scegliere tra studiare le lingue dal punto di vista teorico-descrittivo oppure come strumento di comunicazione in contesti internazionali (e interculturali).

    Per i programmi, vedi qui: Linguistica e Filologia: http://patrick.boylan.it/misc/lm39-20089.doc
    Lingue e Comunicazione Internazionale: http://patrick.boylan.it/misc/lm38-20089.doc

    Il vecchio triennio (ossia "laurea di primo livello") si chiamava anch'esso "Lingue e Comunicazione Internazionale". Per distinguerlo dalla specialistica, d'ora in poi il triennio si chiamerà "Lingue e Mediazione Linguistico-Culturale."

    Ma cosa offre la nuova specialistica in LCI? In teoria, un giorno offrirà un percorso che forma traduttori e mediatori capaci di aiutare italiani e stranieri (uomini di affari o migranti) a capirsi. Purtroppo, attualmente non si sa quanti docenti di lingue insegneranno effettivamente la traduzione e non si è provveduto ad assumere professori a contratto per insegnare la comunicazione interculturale.

    Allora cosa offre la specialisdtica in LCI in concreto?

    Offre le materie che comunque dovresti studiare per poter tradurre o mediare. Ossia,

    (1.) le lingue sul piano della DESCRIZIONE dell'uso -- si spera che in futuro i docenti vorranno insegnare agli studenti specializzandi anche ad usare le lingue in contesti diversi; comunque la descrizione serve pure;

    (2.) le materie alla base della comunicazione nel mondo del lavoro (economia, giurisprudenza, politica) -- e si spera che in futuro i docenti vorranno insegnare anche ad esprimersi in questi ambiti IN LINGUA e con discorsi culturalmente mirati;

    (3.) le materie che servono per capire la cultura straniera (storia e antropologia, ad esempio) -- anche se, per ora, non sempre applicate alle culture di cui lo specializzando sta studiando le lingue.

    Non sono inclusi nel programma corsi sulle tecniche di comunicazione e tanto meno nelle diverse lingue; ma con i crediti liberi lo studente può scegliere tra i corsi di teoria della comunicazione che esistono già in facoltà per il triennio.

    Insomma, per il primo anno di avvio, si gettano le basi di un futuro programma magistrale di tutto rispetto in Lingue e Comunicazione Internazionale.

    "Si -- mi dirai -- ma io ho bisogno di una laurea specialistica a Roma che sia già bell'e avviata e dove ci sono tutte le cose che tu dici sono in programma a Roma Tre per il futuro ... e solo forse, perché si sa come vanno i progetti anche ben intenzionati a volte."

    Hai ragione ma è quello che passa il convento.

    Altrimenti c'è la specialistica di Mediazione Linguistico-Culturale a La Sapienza, di cui ho solo notizie frammentarie, e nelle dispendiose università private che, a mio parere, chiedono assai troppi soldi per quelle cose che danno.

    Queste sono le tue scelte all'ora attuale.

    Naturalmente, se gli studenti che hanno premuto per avere questa nuova specialistica fossero stati affiancati da una marea di altri studenti, numerosi e rumorosi, probabilmente avrebbero ottenuto di più e oggi questo programma iniziale sarebbe migliore. Ma è acqua sotto il ponte.

    Turravia lo dico in modo che tu ci pensi per il futuro.

    La prossima volta che i tuoi compagni ti chiedono di firmare una petizione o venire ad un'assemblea, ricordati che chi non lotta non ha nessun diritto di lamentarsi che "il convento" passi solo minestre riscaldate.

    Ciao.

    P
    .

  3. #3

    Registrato dal
    Jul 2007
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Che ti possiamo dire. Quello che ha detto Patrick è vero. L'intenzione è buona e il programma non è da buttar via. Ma bisogna vedere come sono le cose in realtà. Cmq c'è poco da pensarci su, se il programma ti sta bene iscriviti, altrimenti bisogna andare nelle università private.
    Io, mi iscrivo.

    Io, sto finendo la triennale a Roma Tre.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •