Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5
  1. #1

    Registrato dal
    Nov 2008
    Messaggi
    6

    Smile Aiuto tesina su: Fiaba...Andersen??!!

    Faccio il quinto anno al liceo socio-psico-pedagogico.
    I miei insegnanti vogliono che non porti più di 3 o 4 materie (massimo 4!!!) alla maturità come prova orale.
    Sono obbligata ad inserire (a scleta): pedagogia o metodologia della ricerca.

    Il problema è che non voglio fare nulla di scontato o banale...

    Sarebbe stato facile per me palare di Pirandello, Freud, il flusso di coscienza, Samuel Beckett (waiting for Godot) e fine...
    Avrei sistemato tutto in un sol colpo...
    Ma è quantomento scontata e artificiosa, e nella mia classe la fanno in troppi...la stessa, IDENTICA, idea....

    Un giorno mi è balenato tra le mani il libro di fiabe di Andersen, mentre spolveravo un po' in casa...
    L'idea di palrare di lui e della Sirenetta, della fiabe nell'infanzia ecc...mi è balenata alla mente e mi ha stregata. Il problema è che adesso è dura fare collegamenti....
    E i miei insegnanti non mi aiutano molto....

    O scelgo storia della pedagogia e faccio uno segli autori (ma non so ancora quale e come attaccarlo al discorso del romanzo e della fiaba...dato Rousseau è programma dell'anno scorso)
    Oppure Metodologia della ricerca socio-psico-pedagogica...
    Qualcosa come: tv e libri educativi? Quali canali o quali libri? come saperlo?..

    indice dei libri proibiti...critiche a Harry Potter e Twilight...
    La fiaba e Andersen...
    e poi non so...
    ...la storia infinita...il fumetto/manga giapponese...(Myazaky, con: Il castello errante di Howl o la Città incantata)
    Mary Shelley e Frankestein (che è programma dell'anno!)
    David Delamare in arte (autore non trattato ma a mio parere, interessante!)

    Ma ora sto divagando troppo....Ditemi se farei meglio, secondo voi, a ridimensionarmi un po'...
    E' solo un abbozzo, per ora ci sto lavorando...ma mi servono consigli!!!

    Il titolo di base sarebbe: "Tra realtà ed evasione"...
    Vorrei dargli un'impronta pedagogica.

    AIUTO, per favore, un consiglio!!!!! GRAZIE

  2. #2
    GOD L'avatar di profonline
    Registrato dal
    Oct 2007
    residenza
    barcelona (catalunya)
    Messaggi
    7,424

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da giuliam90 Visualizza il messaggio
    Faccio il quinto anno al liceo socio-psico-pedagogico.
    I miei insegnanti vogliono che non porti più di 3 o 4 materie (massimo 4!!!) alla maturità come prova orale.
    Sono obbligata ad inserire (a scleta): pedagogia o metodologia della ricerca.

    Il problema è che non voglio fare nulla di scontato o banale...

    Sarebbe stato facile per me palare di Pirandello, Freud, il flusso di coscienza, Samuel Beckett (waiting for Godot) e fine...
    Avrei sistemato tutto in un sol colpo...
    Ma è quantomento scontata e artificiosa, e nella mia classe la fanno in troppi...la stessa, IDENTICA, idea....

    Un giorno mi è balenato tra le mani il libro di fiabe di Andersen, mentre spolveravo un po' in casa...
    L'idea di palrare di lui e della Sirenetta, della fiabe nell'infanzia ecc...mi è balenata alla mente e mi ha stregata. Il problema è che adesso è dura fare collegamenti....
    E i miei insegnanti non mi aiutano molto....

    O scelgo storia della pedagogia e faccio uno segli autori (ma non so ancora quale e come attaccarlo al discorso del romanzo e della fiaba...dato Rousseau è programma dell'anno scorso)
    Oppure Metodologia della ricerca socio-psico-pedagogica...
    Qualcosa come: tv e libri educativi? Quali canali o quali libri? come saperlo?..

    indice dei libri proibiti...critiche a Harry Potter e Twilight...
    La fiaba e Andersen...
    e poi non so...
    ...la storia infinita...il fumetto/manga giapponese...(Myazaky, con: Il castello errante di Howl o la Città incantata)
    Mary Shelley e Frankestein (che è programma dell'anno!)
    David Delamare in arte (autore non trattato ma a mio parere, interessante!)

    Ma ora sto divagando troppo....Ditemi se farei meglio, secondo voi, a ridimensionarmi un po'...
    E' solo un abbozzo, per ora ci sto lavorando...ma mi servono consigli!!!

    Il titolo di base sarebbe: "Tra realtà ed evasione"...
    Vorrei dargli un'impronta pedagogica.

    AIUTO, per favore, un consiglio!!!!! GRAZIE
    per ora solo un cestino di piccole "provocazioni":
    > letteratura educativa italiana dell'ottocento (collodi, de amicis)
    eventualmente confronto tra il pinocchio narrato ed il pinocchio del film di comencini: ne
    trovi un assaggio qui: http://it.youtube.com/watch?v=pJtBwK2Vqgc (ma si trova anche in dvd)
    > calvino e la "riscoperta" delle fiabe italiane
    > confronto tra uno o più personaggi simili in fiabe di diversi ambiti socio-culturali
    ti possono servire i lavori di claudio risé sul "selvatico"; e/o (come spunti per successive
    indagini) il volume "il potere del mito" di joseph campbell (che val comunque la pena di
    leggere)
    > storia per collocare il discorso educativo della letteratura nel corrispondente contesto socio-economico
    > rai educational (ma non la conosco a fondo)
    > gli illustratori delle fiabe (per arte, of course): ne parla antonio faeti in "guardare le figure. gli
    illustratori italiani dei libri per l'infanzia", einaudi.
    potresti poi passare un pomeriggio in una buona libreria per l'infanzia a scoprire anche gli altri illustratori

    La libertad no hace felices a los hombres, los hace sencillamente hombres. manuel azaña.-

    «Se abbiamo già sperimentato quanto possa fare male una dittatura militare, non sappiamo ancora quanto possa fare male la dittatura della stupidità» gg

    http://www.flickr.com/photos/29727135@N06/sets/-

  3. #3

    Registrato dal
    Nov 2008
    Messaggi
    6

    Thumbs up

    Quote Originariamente inviata da profonline Visualizza il messaggio
    per ora solo un cestino di piccole "provocazioni":
    > letteratura educativa italiana dell'ottocento (collodi, de amicis)
    eventualmente confronto tra il pinocchio narrato ed il pinocchio del film di comencini: ne
    trovi un assaggio qui: http://it.youtube.com/watch?v=pJtBwK2Vqgc (ma si trova anche in dvd)
    > calvino e la "riscoperta" delle fiabe italiane
    > confronto tra uno o più personaggi simili in fiabe di diversi ambiti socio-culturali
    ti possono servire i lavori di claudio risé sul "selvatico"; e/o (come spunti per successive
    indagini) il volume "il potere del mito" di joseph campbell (che val comunque la pena di
    leggere)
    > storia per collocare il discorso educativo della letteratura nel corrispondente contesto socio-economico
    > rai educational (ma non la conosco a fondo)
    > gli illustratori delle fiabe (per arte, of course): ne parla antonio faeti in "guardare le figure. gli
    illustratori italiani dei libri per l'infanzia", einaudi.
    potresti poi passare un pomeriggio in una buona libreria per l'infanzia a scoprire anche gli altri illustratori

    Ohhh GRAZIE MILLE!!!
    Purtroppo brancolavo nel buio, anche se ammetto che a Collodi e de amicis ci avevo pensato anch'io ma senza troppo entusiasmo...

    In ogni caso ti ringrazio molto per la risposta esauriente e precisa, nonché molto cortese (a differenza di tanti altri maleducati che ci sono spesso in giro).
    Thanks

  4. #4
    Member
    Registrato dal
    Jun 2008
    Messaggi
    38

    Predefinito

    perchè non pensi a maria montessori e il suo metodo educativo??

  5. #5

    Registrato dal
    Jan 2009
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Ciao...ho trovato molto originale la tua idea...ti dispiacerebbe se ne prendessi spunto per la mia tesina???...xk siamo a gennaio e sn ancora in alto mare...però io frequento il liceo scientifico e dovrei trovare dei collegamenti...potrei iniziare cn Mary Shelley e Frankestein k è programma di inglese ed andare avanti... grazie ti saluto!!!

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •