Pagina 1/8 1 2 3 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 62
  1. #1
    Junior L'avatar di giuranga
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    27

    bunny Medicina o professioni sanitarie?!

    Ciao a tutti!! Mi sono diplomata quest' anno con ottimi risultati ( nonostante sia all' 8° anno di conservatorio e vi assicuro che è molto dura portare avanti 2 studi insieme! ) e quest' anno ho deciso di prendermi un anno "sabbatico", sebbene alla fine mi ritrovi a studiare x il conservatorio... Tutto questo perchè non sapevo che strada prendere all' università (non voglio lavorare nel mondo della musica per ora) !! Sono abbastanza sicura che il solo ambito universitario che mi interessi davvero sia quello medico-sanitario, ma non so se tentare medicina o una delle professioni sanitarie... Penso che medicina dia una formazione ovviamente più completa per un futuro lavorativo ma mi spaventa molto l' idea di dover studiare per tanti anni senza essere sicura che tutti i sacrifici siano poi ricompensati in modo adeguato. Inoltre ho visto i programmi e le materie di alcune professioni sanitarie e credo che mi possano piacere di più rispetto a medicina (per la quale penso di non avere una vera "passione viscerale"). Purtroppo però non sono tra le più "comuni" ( mi interessa riabilitazione psichiatrica, logopedia, terapista della psicomotricità dell' età evolutiva, educatore professionale...) e quindi temo per le future possibilità lavorative. Mi piacerebbe, dopo la laurea, fare un corso di musicoterapia perchè spero di poter unire le mie passioni per la scienza e per la musica! Insomma...qualcuno ha dei consigli da darmi o ha trovato difficoltà simili nella scelta universitaria?! Help me!!

  2. #2
    Master L'avatar di 0blackmamba0
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    AOU Careggi
    Messaggi
    4,224

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da giuranga Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti!! Mi sono diplomata quest' anno con ottimi risultati ( nonostante sia all' 8° anno di conservatorio e vi assicuro che è molto dura portare avanti 2 studi insieme! ) e quest' anno ho deciso di prendermi un anno "sabbatico", sebbene alla fine mi ritrovi a studiare x il conservatorio... Tutto questo perchè non sapevo che strada prendere all' università (non voglio lavorare nel mondo della musica per ora) !! Sono abbastanza sicura che il solo ambito universitario che mi interessi davvero sia quello medico-sanitario, ma non so se tentare medicina o una delle professioni sanitarie... Penso che medicina dia una formazione ovviamente più completa per un futuro lavorativo ma mi spaventa molto l' idea di dover studiare per tanti anni senza essere sicura che tutti i sacrifici siano poi ricompensati in modo adeguato. Inoltre ho visto i programmi e le materie di alcune professioni sanitarie e credo che mi possano piacere di più rispetto a medicina (per la quale penso di non avere una vera "passione viscerale"). Purtroppo però non sono tra le più "comuni" ( mi interessa riabilitazione psichiatrica, logopedia, terapista della psicomotricità dell' età evolutiva, educatore professionale...) e quindi temo per le future possibilità lavorative. Mi piacerebbe, dopo la laurea, fare un corso di musicoterapia perchè spero di poter unire le mie passioni per la scienza e per la musica! Insomma...qualcuno ha dei consigli da darmi o ha trovato difficoltà simili nella scelta universitaria?! Help me!!
    cara giuranga, ti ritrovi nella stessa situazione in cui ero io 2 anni fa... finito il liceo con ottimi voti, ero sicura di voler studiare nell'ambito medico. Feci il test per medicina e per professioni sanitarie.
    entrai anche a medicina e decisi di non sprecare l'ammissione e di provare.
    Quindi a ottobre 2007 iniziai medicina, all'inizio con qualche difficoltà... poi mi è andata benissimo : studiavo e prendevo voti molto buoni... ho fatto tutto il primo anno con una media molto buona, ma sempre col pensiero dei 6-7 anni di università + la specializzazione...per me il pensiero di tutti quegli anni era come una spada di Damocle sulla testa...
    Ora, io credo che gli anni non abbiano poi molta importanza : se medicina è la tua passione, anche se fossero 28 anni di studio devi farla... certo l'idea di iniziare a lavorare tardi spaventa un po', però se è la tua passione...
    per me non lo era ad esempio : mi piaceva abbastanza, perché comunque il "mio" ambito era quello medico-sanitario, ma non avevo una passione sviscerata, che secondo me è FONDAMENTALE per studiare medicina. O almeno, per me avrebbe dovuto esserci una grandissima passione. Siccome non c'era, ho lasciato, e adesso sono felicemente iscritta a professioni sanitarie

    Ho avuto un momento di crisi esagerata quando ho deciso di lasciare medicina, perché tutti mi dicevano che avevo iniziato benissimo e che valeva la pena di continuare perché ero brava, ma io credo che non sia questione di voti... Per fare il medico (o l'infermiere, o il logopedista) uno deve VOLERLO, secondo me per farlo bene bisogna avere davvero passione, e io sapevo che 10-11 anni tra università e specializzazione avrebbero ucciso anche quel piccolo barlume di passione che c'era... io non sarei MAI riuscita a fare il medico senza passione...

    Io non posso darti nessun consiglio perché come hai letto io stessa ho fatto un bel casino, ma ti dico solo una cosa : chiediti PERCHE' credi di voler fare il medico... La mia risposta 2 anni fa sarebbe stata "perché voglio aiutare le persone e perché voglio dei riconoscimenti sociali, voglio essere considerata una persona importante"... poi nel corso dell'anno accademico la seconda motivazione l'ho cancellata completamente ed è rimasta solo la voglia di aiutare.. e in più c'era il bisogno economico di lavorare e la paura dei 10-11 anni... e allora ho optato per professioni sanitarie, che si è rivelata la migliore scelta della mia vita....
    A volte penso che avrei dovuto farla l'anno prima, così non avrei sprecato un anno, però alla fine se non avessi fatto quell'anno di medicina mi sarei chiesta per tutta la vita come sarebbe stato, e forse da grande avrei avuto il rimpianto di non aver fatto il medico...

    Quindi quello che ti dico, e non vuole essere un consiglio, è : io sono dell'idea che PROVARE è la cosa migliore... perché hai 18 anni e non puoi sapere né chi sei né cosa vuoi, come non lo sapeva nessuno di noi uscito dal liceo... quindi non disperare se non hai chiara la strada davanti a te : nessuno ce l'ha, anche se qualcuno fa finta di averla o crede di averla... e non ti far spaventare dall'eventualità di perdere un anno : un anno passato a studiare, a imparare e a valutare un percorso di vita non può essere un anno perso...

    Questo è il mio modesto parere. Ti faccio un enorme IN BOCCA AL LUPO per il tuo futuro, e soprattutto ricordati che se medicina è quello che vuoi fare 6-7-8 anni non sono niente rispetto a tutto il resto della vita!!!
    Ultima modifica di 0blackmamba0; 07-01-09 a 15:25
    Watch me leave it all behind.... far behind....

    La verità non è altro che una menzogna resa vincolante dall'uso - Nietzsche

    Dillo un'altra volta. Dì "cosa" un'altra volta. Ti sfido, dì "cosa" un'altra fottutissima volta! -Jules, Pulp Fiction-

  3. #3
    Master L'avatar di shiri87
    Registrato dal
    Jul 2006
    Messaggi
    4,029

    Predefinito

    concordo con quello che dice black...anche se non tutti hanno le idee chiare.nel senso puoi desiderare una cosa...ma come si fa a capire che è quella la scelta giusta???Ancora oggi i chiedo se la medicina sia il mio futuro...mi piace ovvio ma quella passione viscerale...io nn so riconoscerla...è un po come in amore..il problema è riconoscere la propria animna gemella e in effetti è assai difficile per alcuni.Ora ti possiamo dire tante parole ma niente puo decsrivere cio che va bene per un'altra persona per qualsiasi persona...ti consiglio di seguire il cuore e di considerare tutto il ventaglio che ti offre l'universita.Sei una musicista e ovviamente vuoi abbinare per quel che so c'è qualcosa alla sapienza sulla musicoterapia o comunque se nn alla sapienza c'è qualcosa di coordinato sicuramente dato che una mia amica vagamente me ne parlo qualche tempo orsono.Ti consiglio dunque di informarti prima perche cosi puoi dileguare qualche dubbio....nel frattempo chi sa qualcosa in piu su questa musicoterapia puoi autarti nella ricerca,,,e se hai dubbi commenti scrivi pure e se trovi qualcosa scrivi pure cosi indagheremo insieme con tutti i dati possibili.Ricorda cmq che i dubbi rtestano sempre ^^'
    Alla fine ricorderemo non le parole dei nostri nemici, ma il silenzio dei nostri amici.

    A volte siamo solo comparse nella nostra stessa vita.

  4. #4
    Master L'avatar di 0blackmamba0
    Registrato dal
    Jun 2006
    residenza
    AOU Careggi
    Messaggi
    4,224

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da shiri87 Visualizza il messaggio
    concordo con quello che dice black...anche se non tutti hanno le idee chiare.nel senso puoi desiderare una cosa...ma come si fa a capire che è quella la scelta giusta???Ancora oggi i chiedo se la medicina sia il mio futuro...mi piace ovvio ma quella passione viscerale...io nn so riconoscerla...è un po come in amore..il problema è riconoscere la propria animna gemella e in effetti è assai difficile per alcuni.Ora ti possiamo dire tante parole ma niente puo decsrivere cio che va bene per un'altra persona per qualsiasi persona...ti consiglio di seguire il cuore e di considerare tutto il ventaglio che ti offre l'universita.Sei una musicista e ovviamente vuoi abbinare per quel che so c'è qualcosa alla sapienza sulla musicoterapia o comunque se nn alla sapienza c'è qualcosa di coordinato sicuramente dato che una mia amica vagamente me ne parlo qualche tempo orsono.Ti consiglio dunque di informarti prima perche cosi puoi dileguare qualche dubbio....nel frattempo chi sa qualcosa in piu su questa musicoterapia puoi autarti nella ricerca,,,e se hai dubbi commenti scrivi pure e se trovi qualcosa scrivi pure cosi indagheremo insieme con tutti i dati possibili.Ricorda cmq che i dubbi rtestano sempre ^^'
    sì infatti secondo me le persone che ostentano tutta questa sicurezza un po' fingono... del tipo "questa è sicuramente la mia strada e non vorrei altro nella vita"... insomma, ci sono talmente tante sfaccettature in qualunque cosa...come si fa a trovare la strada perfetta?
    E' impossibile, secondo me, quindi l'importante è costruirci intorno una strada che si adatti a noi il meglio possibile...
    Watch me leave it all behind.... far behind....

    La verità non è altro che una menzogna resa vincolante dall'uso - Nietzsche

    Dillo un'altra volta. Dì "cosa" un'altra volta. Ti sfido, dì "cosa" un'altra fottutissima volta! -Jules, Pulp Fiction-

  5. #5
    Member L'avatar di tartarughina18
    Registrato dal
    Feb 2007
    Messaggi
    156

    Predefinito

    Ciao!!
    Per quanto riguarda la musicoterapia conosco la FEDIM che si trova qui a Roma in zona Trastevere/testaccio.....questo è il sito: http://www.fedim.it/ è molto buona da quello che so,ci vanno persone che conosco!Potresti benissimo fare sia una professione sanitaria come riabilitazione psichiatrica e logopedia e fare il corso da musicoterapista.....così saresti specializzata in quell'ambito!
    In bocca al lupo di cuore

  6. #6
    Master L'avatar di martyc84
    Registrato dal
    Apr 2006
    residenza
    quasi sempre ad ancona!
    Messaggi
    3,425

    Predefinito

    è sempre difficile dare un consiglio ad un'altra persona su cosa fare nella propria vita,però rccontando le nostre esperienze e girando un po' nel forum magari capisci meglio la differenza tra i vai corsi!io per es ho fatto l'esperienza contraria a quella di 0blackmamba0,ho fatto prima una prof sanitaria e poi ho capito che non volevo fare quella ma medicina!è difficile capire quello che fare!
    io ho sempre voluto fare medicina,ma poi mi sono fatta prendere a mille dubbi sugli anni di studio(che son tantissimi),sull'incertezza di trovare lavoro,sui costi che richiede medicina,sulla responsabilità, insomma,su tutto!
    senza considerare l'esame d'ammissione!io non l'ho passato al primo tentativo,mentre sono entrata ad infermieristica piazzandomi ai primi posti e ho deciso di fare infermieristica,anche spinta da chi mi stava intorno a dir la verità!!!sai 3 anni di studio,lavoro assicurato e anche vicino a casa,stipendio buono,facoltà non troppo costosa,insomma ho provato!ho fatto un anno con ottimi risultati agli esami,ma soprattutto al tirocinio,tutti mi dicevano che era il lavoro per me,ma io non ero per niente convinta,ero sempre incuriosita da quello che facevano i medici,anche se il lavoro degli infermieri mi piaceva,non mi piaceva come quello del medico!e infatti ho lasciato e ora faccio medicina!ora so che ho scelto la strada giusta, io voglio fare il medico nella vita e sono sicura di questo!anche se 0blackmamba0 dice che non i può essere sicuri pienamente, non sono completamente d'accordo,io sono sicura e lo sono perchè ho provato le alternative e ora sento la differenza!
    cmq solo tu sai quello che vuoi,hai tempo per decidere fino a settembre e niente ti vieta di fare sia il test per medicina che quello per le prof sanitarie!però ti conviene pensare anche a quale prof sanitaria ti interessa di più perchè ne potrai provare soltanto una!nell'ambito della musicoterapia ci sono dei corsi e per accedere vanno benissimo lauree della riabilitazione come quelle che hai elencato tu,anche fisioterapia va bene(la mia migliore amica si è appena laureata in fisioterapia con una tesi sulla psichiatria e anche a lei piacerebbe lavorare nell'ambito della musicoterapia)

  7. #7
    Junior
    Registrato dal
    Dec 2008
    Messaggi
    28

    Predefinito Fare medicina o non fare medicina? Questo è il problema!

    Salve, sono un ragazzo al quinto anno di superiori. Gia' da tanto penso all'università ed alla facoltà da prendere. Mi interessa molto medicina. Una facoltà presa in considerazione da poco. La figura del medico mi piace molto ma ho mille dubbi dentro di me... Innanzitutto il test (dovro' studiare molto, provenendo da ragioneria) che tuttavia studiando si riesce a passare. Il dubbio più grande è quello di far medicina, laurearmi e poi non avere soddisfazioni... Dato che dopo bisogna rientrare in una specializzazione obbligatoriamente per poter esercitare... Il raggiungimento della laurea è una bella soddisfazione ma con i tempi che corrono non vorrei ritrovarmi "scoperto" economicamente... per altro avendo studiato cosi' tanto per una laurea (che ribadisco mi piace molto). Il mio sogno sarebbe diventare un diagnosta in medicina interna... ma dicono che è difficilissimo entrare in specializzazione... Datemi forza... la scelta universitaria deciderà il mio futuro... Grazie ragazzi!

  8. #8
    Master L'avatar di martyc84
    Registrato dal
    Apr 2006
    residenza
    quasi sempre ad ancona!
    Messaggi
    3,425

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ilcorsarobiancoo Visualizza il messaggio
    Salve, sono un ragazzo al quinto anno di superiori. Gia' da tanto penso all'università ed alla facoltà da prendere. Mi interessa molto medicina. Una facoltà presa in considerazione da poco. La figura del medico mi piace molto ma ho mille dubbi dentro di me... Innanzitutto il test (dovro' studiare molto, provenendo da ragioneria) che tuttavia studiando si riesce a passare. Il dubbio più grande è quello di far medicina, laurearmi e poi non avere soddisfazioni... Dato che dopo bisogna rientrare in una specializzazione obbligatoriamente per poter esercitare... Il raggiungimento della laurea è una bella soddisfazione ma con i tempi che corrono non vorrei ritrovarmi "scoperto" economicamente... per altro avendo studiato cosi' tanto per una laurea (che ribadisco mi piace molto). Il mio sogno sarebbe diventare un diagnosta in medicina interna... ma dicono che è difficilissimo entrare in specializzazione... Datemi forza... la scelta universitaria deciderà il mio futuro... Grazie ragazzi!
    più che darti forza non posso che confermare ciò che hai scritto anche tu!se leggo quello che hai scritto mi rendo conto che sei coscente di ciò che significa fare medicina,di quanto sia impegnativo e dei "rischi" che si corrono!dunque,iniziamo dal test,tutti devono studiare per entrare,la quantità varia da persona a persona più che dalla scuola di provenienza!io venivo dallo scientifico ma ho dovuto studiare tantissimo per colmare le lacune che avevo dalle superiori!certo,chi viene da uno scientifico fatto bene è più avvantaggiato sulla parte scientifica del test rispetto a chi viene da altre scuole,idem per chi viene dal classico rispetto alla parte di logica e cultura generale!questo non significa che chi viene da ragioneria troverà le porte sbarrate,significa solo che dovrai studiare tanto perchè le materie del test a ragioneria non si studiano e quindi dovrai provvedere a farlo da solo!se vuoi entrare inizia già da ora,prendi un libro di preparazione e comincia un po' per giorno,inizia con biolgia che è la parte più semplice,poi chimica,fisica e matematica dovresti averla già fatta!se si studia si entra,lascia perdere le varie leggende metropolitane di gente che ha studiato per anni e poi non è entrata,probabilmente non aveva studiato tutto o non lo aveva fatto nel modo giusto!
    pe quanto riguarda la facoltà sai bne che sei anni sono tanti,l'impegno che richiede è davvero tanto,però da anche soddisfazioni!il riuscirea superare gli esami è già una soddisfazione,poi ci sono le cliniche dove per quel poco che vedi sei già immerso nell'ambiente ospedaliero,l'internato,ecc...di soddisfazioni ne avrai!il problema del rimanere scoperto economicamente c'è,è inutile negarlo,lavorare è impossibile e quindi serve un grosso sostegno economico da parte della famiglia,medicina è una facoltà costosa,e lo è ancora di più se devi studiare fuori casa!anche il problema specializzazione è reale!i posti sono pochi(per medicina interna poi sono pochissimi)e contano molto le spintarelle o calci nel sedere se preferisci,quindi considera che se ti piace una specializzazione che ha 2 posti e tante richieste o hai conoscenze o potresti aspettare anni prima di entrare!l'unica cosa è non iniziare medicina con un solo e unico obiettivo in testa perchè altrimenti si può rimanere delusi,ma iniziare con varie idee o nessuna idea e poi farsi affascinare da qualcosa man mano che si studia,frequentare il reparto e farsi conoscere dal prof e sperare in una grazia!e poi si deve iniziare con l'idea che si diventerà un medico e non un diagnosta,o un ortopedico,ecc...ti deve piacere medicina nell'insieme e non solo una branca specifica perchè altrimenti sei anni diventeranno un inferno!cmq è vero,senza specializzazione non ci sono possibilità di lavoro se non come guardia medica,ma tutta la vita a fare la guardia medica non so quanto sia soddisfacente!l'unico consiglio che posso darti è pensare bene ei pro e ai contro di questa facoltà,se ti piace poi le soddisfazioni verranno e supererai anche tutti gli ostacoli!

  9. 01-01-09, 18:47

    Junior

    Motivo
    off topic,c'è un 3d che parla di infermieristica pediatrica

Pagina 1/8 1 2 3 ultimo

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •